bitcoin

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora il Bitcoin, che ha fatto registrare il miglior inizio di anno sin dal 2012, potrebbe davvero percorrere il 2020 a folle velocità verso traguardi di quotazione sconosciuti. Questo aspetto è stato evidenziato da molti trader e analisti tecnici, i quali sono convinti che puntare su questa criptovaluta anche nel 2021 potrebbe garantire lauti guadagni.

Le quotazioni di Bitcoin nel 2021 sono stimate attorno alla soglia dei 100.000 contro il dollaro americano, ma non dobbiamo dimenticare che il 2018 ha visto perdere la moneta di valore di un -21,5%. Stessa cosa nel gennaio 2019, quando l’oro digitale ha fatto registrare una discesa del 10%.

 

Bitcoin toccherà i 100.000 dollari: scopriamo quando investire

Tuttavia in questo corrente mese sembra che i rialzi del Bitcoin lo portino di nuovo verso i 9.000 dollari di valore, laddove gli analisti hanno sempre sancito che a un trend negativo corrisponde una crescita esponenziale. Il periodo migliore in termini di ascesa dei prezzi per le monete digitali fu il 2013 con un +5.800%, seguito dal +1,450% del 2017.

Dunque da metà anno 2020 e fino il 2021 potrebbe essere il periodo giusto per rivivere una nuova esplosione dei prezzi proprio in direzione dell’agognato traguardo dei 100.000 dollari. Si stima tra l’altro che un check di metà percorso come la fine del 2020 possa attestare il valore del Bitcoin già sui 17.000 dollari.

Tuttavia riteniamo che comprare delle azioni del Bitcoin sia dispendioso, anche se ora è a 7.534,61 euro al pezzo. In altre parole, il grande valzer delle criptovalute potrebbe favorire tutte le altre monete conosciute, figlie del Bitcoin ma con prezzi al dettaglio nettamente più abbordabili.