IPTV: arrivano le multe, la Guardia di Finanza è al lavoro

La regolarità di un abbonamento Pay TV risulta ovviamente alla base del buon senso e soprattutto delle regole imposte da qualsiasi ordinamento. In molti però, utilizzando l’IPTV in maniera costante, sembrano infischiarsene di tutto ciò, perpetrando di continuo, magari anche inconsapevolmente, un reato.

Ciò che gli utenti non hanno capito è che ben presto potrebbero ritrovarsi in grossi guai. Le grandi aziende licenziatarie infatti hanno avviato vari procedimenti contro ignoti per riuscire a stroncare il fenomeno della pirateria. Da diverso tempo a questa parte infatti la Guardia di Finanza è al lavoro per stanare i server e distruggerli una volta per tutte. L’IPTV però non molla di fronte alle prime difficoltà, proprio come dimostrato durante gli scorsi mesi. L’operazione denominata eclissi e condotta dalla Guardia di Finanza è stata praticamente una perdita di tempo. Dopo l’apparente vittoria della legge, I codici di accesso sono ritornati disponibili in pochissimo tempo.

Per avere le migliori offerte Amazon con codici sconto anche sui decoder Android gratuiti, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: gli utenti sono ignari del pericolo che corrono, le multe non sono mai state così elevate prima d’ora

Le persone che usufruiscono regolarmente di un abbonamento IPTV, continuano a non dare attenzione alle possibili conseguenze. Lo Stato ormai sta cercando qualsiasi soluzione pur di annientare il fenomeno della pirateria, e proprio per questo sono state disposte delle multe.

Queste vanno da un valore di 2000 € fino ad arrivare addirittura a 25.000 € per coloro che risultano i mischiati nella vendita del servizio. Non è forse meglio sottoscrivere un abbonamento legale per non avere alcun tipo di problema eventuale?