IPTV: utenti tristissimi, il servizio sparisce per sempre con Sky e DAZN

In queste settimane si continua a parlare di IPTV e di streaming illegale. Oramai è cosa ben nota il fatto che molti utenti guardano in maniera illecita i canali Sky attraverso il cosiddetto pezzotto. Il mese di maggio scorso sono stati calcolati oltre due milioni di persone vicine alla tecnologia IPTV.

A favorire la crescita del pezzotto in Italia ci sono stati in primo luogo i gruppi segreti presenti su Telegram. Successivamente, poi, i malintenzionati che promuovono questo sistema hanno iniziato a creare anche delle apposite chat su WhatsApp. 

 

IPTV, finita l’epoca dello streaming illegale: multe per tutti i clienti

Nel corso di questo autunno tutto il sistema IPTV è stato pesantemente colpito dalla Guardia di Finanza. Le forze dell’ordine, operando tanto in Italia quanto all’estero, hanno colpito nel cuore i pezzotti ed hanno spento il segnale streaming nelle case di migliaia di italiani.

Oltre all’interruzione delle trasmissioni, poi sono arrivate anche le multe. In base alle attuali normative, tutti coloro che si sono affidati o che si affidano all’IPTV rischiano una sezione che può arrivare sino a 30mila euro.

A conti fatti, oggi l’IPTV non è più un grande affare, anche sotto il punto di vista economico. Per risparmiare, ironia della sorte, ora è meglio affidarsi alle offerte ufficiali di Sky.