rete Iliad 4G ItaliaIliad è entrato di diritto nella vita di quattro milioni di italiani. In un anno e poco più è riuscito a conclamare un record che ha spiazzato tutti gli altri operatori. Di fronte all’onnipotenza del provider francese TIM, Wind, Tre e Vodafone si trovano in grande difficoltà. Hanno dovuto rinunciare ad un florido mercato telefonico. Benedetto Levi, d’altro canto, si trova ancora fronteggiare un problema enorme. Gli utenti rispondono con la risoluzione dell’inconveniente copertura di rete tramite un trucco che garantisce la massima velocità online. Il tachimetro sale su di giri per le nuove offerte Giga 50.

 

Iliad: Giga 50 ancora disponibile, utenti dicono addio al problema peggiore dell’anno

Chi sceglie la Giga 50 lo fa per un motivo ben preciso: riuscire a consumare tutto il traffico dati mentre si chiama e si messaggia in maniera illimitata. Con soli 7,99 euro al mese si ottiene tutto. I Giga della promo rivestono grande interesse ed è questo il motivo per cui pochi scelgono la Giga 40, che pur offre un ricco piano dati.

Il problema Iliad sorge proprio per questo, ossia per il fatto che molti utenti non riescono a navigare in 4G Plus tramite il proprio numero. La mancanza di una infrastruttura proprietaria limita il range d’azione del network costringendo tante persone ad una manovra evasiva che tiene conto di un trucco ormai noto tra la popolazione del gestore francese.

Il segreto per riuscire a navigare in modo stabile passa per la rete 3G. Rispetto alla nuova generazione, difatti, si presenta più affidabile sotto molti punti di vista. Al lordo dell’aspetto velocità puro e semplice, infatti, garantisce performance stabili e quindi meno consumo di batteria. Proprio per questo l’idea di abbandonare la rete potrebbe rappresentare un autentico dilemma per molti di noi. Per il momento è sufficiente cambiare alcune Impostazioni del Telefono alla voce di menu Connessione > Reti Mobili. Occorre scegliere l’opzione Iliad 3G. In questo modo navigheremo al massimo e risparmieremo batteria in luogo del fatto che una copertura imperfetta costringe il dispositivo ad una continua ricerca del segnale della cella vicina.