Il prezzo del Bitcoin e di molte altre importanti criptovalute sono diminuiti drasticamente nelle ultime 24 ore. In particolare, il valore è sceso di oltre il 10%. Adesso il prezzo è al di sotto di 7.400 dollari per la prima volta da maggio, senza alcun segno del rallentamento che si sta verificando.

Ethereum, bitcoin e altre sono state colpite da perdite del valore tra il 5 e il 15% in un giorno. Gli analisti faticano a spiegare l’improvviso calo, non si possono escludere ulteriori crolli nei prossimi giorni. Il movimento del mercato è in netto contrasto con il feedback generalmente positivo per il queste criptovalute. Infatti, all’inizio dell’anno la situazione era completamente diversa.

Mercato del bitcoin in una fase di stallo: numerosi crolli del valore della criptomoneta

I recenti sviluppi positivi nello spazio delle criptovalute hanno spinto alcuni investitori a sperare che i bitcoin continuassero ad essere fonti di guadagno, soprattutto dato che sia la Cina che l’UE sostengono il concetto di valuta digitale supportata da blockchain. Il mese scorso il presidente cinese Xi Jinping l’ha descritta come una svolta importante, spingendo un giornale statale a pubblicare una storia in prima pagina sul suo successo. Questo dopo anni in cui la Cina ha preso una posizione ferma nei confronti di questo settore. Ci sono persino voci le quali affermano che la Cina si sta preparando a lanciare la propria criptovaluta l’anno prossimo.

Anche l’UE prevede di lanciare la propria versione di bitcoin. Una possibile spiegazione del misterioso incidente che ha coinvolto il bitcoin potrebbe riguardare gli ulteriori sviluppi in Cina che hanno visto una nuova repressione degli scambi illegali. L’approvazione pubblica della criptovaluta da parte del paese sembrava alimentare un aumento dell’attività commerciale su piattaforme illecite, con conseguente risposta da parte della Banca popolare cinese. “Una volta scoperto, verrà immediatamente interrotto”, ha dichiarato la banca.