Tim

L’operatore Tim Italia, come vi abbiamo anticipato anche qualche giorno fa, ha intenzione di lanciare delle eSIM per gli smartphone. Si tratta più precisamente del servizio che fino ad ora era attivo solamente per gli smartwatch.

Le eSIM avranno l’aspetto di una SIM normale, anche se praticamente mancherà la SIM fisica, al cui posto troveremo un semplice codice QR. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Tim Italia pronto a lanciare le eSIM

Partiamo dal presupposto che con il passare degli anni lo spazio all’interno degli smartphone sarà sempre più ridotto e di conseguenza dovremo piano piano salutare le SIM fisiche per abbracciare le eSIM. Una motivazione che potrebbe spingere le aziende produttrici di smartphone a ridurre lo spazio per SIM è quella di ingrandire lo spazio per le batterie e renderle quindi più performanti.

Come annunciato precedentemente, le eSIM dell’operatore avranno lo stesso aspetto di una SIM normale al cui posto troveremo un codice QR da inquadrare con lo smartphone per avviare il processo di attivazione. La parte posteriore della scheda mostra le informazioni classiche come PIN e PUK. In questi giorni i negozi aderenti stanno ricevendo la documentazione ufficiale che permetterà loro di assistere la clientela nell’attivazione.

Nonostante l’operatore non abbia ancora comunicato una data ufficiale per il lancio di questo servizio, sembra che manchi davvero poco. Gli utenti dovranno comunque sostenere un costo di attivazione di 10 euro, mentre i già clienti che vorranno cambiare SIM sosterranno un costo di 15 euro. Ovviamente per poter acquistare una eSIM bisogna prima accertarsi di avere uno smartphone che le supporta. Alcuni di questi sono iPhone XS, XS Max, XR e iPhone 11, successivamente anche Google Pixel.