windows-10-updateNegli ultimi tempi Microsoft Corporation sta commettendo diversi passi falsi con il rilascio degli aggiornamenti Windows 10. Dopo l’ultima ondata di bug ci si trova alle prese con un problema causato dal pacchetto KB4522355 che porta l’OS alla versione 18362.449. Dalle indagini emerge un curioso problema che intacca i dispositivi nel momento in cui risulta attiva la funzionalità di personalizzazione delle icone e dei metadati intercettata in “Impostazioni installazione dispositivo”. Ecco cosa sta succedendo.

 

Windows 10: nuovo aggiornamento introduce problemi, partono le segnalazioni a cascata

Un malfunzionamento di Windows 10 1903 è stato notificato da alcuni utenti che dimostrano l’esistenza di una strana icona nel File Explorer dell’OS. Le unità di archiviazione, seppur correttamente rilevate, rimandano ad un riferimento grafico sbagliato che somiglia ad una lavastoviglie. Inserendo una chiave USB nel PC, difatti, si verifica una trasposizione grafica che passa dall’icona corretta ad un nuovo riferimento. Dall’icona generica si passa a quella visibile nell’immagine sottostante.

Windows 10 errore icona

Il dispositivo viene rilevato correttamente sia su PC che su notebook. Sono diversi gli utenti che confermano la notizia sia su Reddit che nel Forum della Community di Microsoft. Non sappiamo esattamente quando il problema abbia iniziato a manifestarsi ma le prime segnalazioni risalgono a meno di una settimana fa, lasciando intendere che si tratti di un problema emerso solo di recente. L’ipotesi è che lo sviluppatore di Redmond abbia apportato qualche modifica lato server che scarica la nuova icona errata per dispositivi funzionanti via USB.

Secondo l’utente Twitter “Seriously Senpai” è possibile risolvere l’inconveniente recandoci nella cartella: “%PROGRAMDATA%\Microsoft\Windows\DeviceMetadataCache\dmrccache” da cui trovare la cartella relativa alla lingua modificata più di recente. Basterebbe ordinare le cartelle per data per trovare quella modificata. A questo punto basta eliminare la cartella per ripristinare l’assett grafico delle icone. Restiamo in attesa di un resoconto da parte della compagnia visto che, da alcune prove, è emerso che le procedura precedente potrebbe NON andare a buon fine.