FiscoNovità importanti nel mondo del Fisco. La lotta alla cosiddetta evasione fiscale si combatte con nuovi sistemi di controllo incrociato attivi dal 2020 su conti correnti, carte di credito/debito e prepagate delle banche italiane più in vista. In prima linea ci sono Unicredit, Intesa Sanpaolo e BNL che costringeranno i propri clienti a rendere conto del rapporto entrata/uscita in tempo reale. Acquisti ed accrediti saranno supervisionati da una nuova piattaforma che fa leva sul concept del cosiddetto “Risparmiometro. Uno strumento potente e pericoloso per chi non rientra nei termini della legalità. Ecco quali sono le novità in arrivo

 

Risparmiometro: il Fisco combatte l’evasione con uno strumento che confronta entrate ed uscite dei clienti delle banche italiane

Il fisco italiano si dota di una piattaforma all’avanguardia per il controllo dei conti attivi nelle banche. Il lavoro degli addetti ai controlli viene affiancato da uno strumento digitale che confronta entrate ed uscite allo scopo di rilevare incongruenze nelle dichiarazioni dei redditi. I conti correnti di qualsiasi italiano vengono posti sotto esame e messi a confronto con la situazione finanziaria. Così facendo è possibile definire un limite di scostamento per rilevare eventuali frodi al fisco.

Per assicurare la massima trasparenza ed il massimo rigore l’algoritmo verrà affiancato anche dalla componente umana con verifica incrociata. In tal caso il rischio di errore si riduce al minimo tramite il riesame dello scostamento nel rapporto fornito dall’intelligenza artificiale che governa il software di analisi così predisposto. Cosa ne pensate di questa strategia? Funzionerà? Spazio ai vostri commenti.