spia smartphone intercettatoTutti si sono chiesti, almeno una volta, se il proprio smartphone fosse sotto l’influsso di una spia silente. I cyber criminali sono sempre in agguato e sfruttano sistemi sempre più sofisticati per reperire dati sensibili e personali per l’accesso alle app, ai servizi e soprattutto alla home banking. La risposta può essere data da 3 modi per scoprire le spie. Ecco come sapere se gli hacker sono sul piede di guerra.

 

Smartphone sotto intercettazione: ecco tutti i metodi accreditati per scoprire eventuali spie nascoste

Un tempo si utilizzavano dei rilevatori di microspie ambientali che emettevano un classico “beep” in prossimità di microfoni ed altri aggeggi da investigatore privato. Nel 2019 tutto passa per il nostro smartphone Android ed algoritmi software che creano malware ad hoc per lo spionaggio.

Il primo modo per verificare che il nostro telefono sia sotto controllo passa per una verifica hardware bidirezionale. Come prima cosa spegniamo del tutto il telefono. In tale condizione ogni interazione viene inibita. Un eventuale riscontro derivante dalla prova cui stiamo per sottoporla potrebbe rivelare l’arcano. Posizionate quindi il dispositivo vicino ad altri elettrodomestici. In caso di strani suoni o rumori si identificano le interferenze. Adesso si può fare una ulteriore verifica via IMEI smontando il telefono e confrontando il codice che troviamo al suo interno con quello della scatola di vendita. Se coincide è tutto ok.

Il secondo metodo, invece, tiene conto della SIM e della possibilità che le autorità possano aver disposto un sistema di controllo per il vostro numero di telefono. Accade solo nel caso in cui vi sia un presupposto giuridico per richiedere un intervento di monitoraggio. Il secondo caso, invece, passa per siti in grado di offrire info sulle SIM e le offerte attive. Se ci si prova a registrare con il proprio recapito ma questo viene rifiutato allora significa che qualcun altro tiene il numero sotto controllo.

Per concludere occorre effettuare una verifica antivirus contro trojan che potrebbero essersi installati nel telefono allo scopo di rubare dati tramite app contraffatte. La soluzione passa per la richiesta dei tabulati telefonici ed il reset del telefono con ripristino dei dati e dei contenuti.