IPTV: tutti i rischi che gli utenti corrono con la legge secondo Le Iene

L’IPTV sino a qualche mese fa era il fantasma ed allo stesso tempo lo spauracchio di Sky e di tutte le altre pay tv italiane. La tecnologia di streaming illegale ha coinvolto un pubblico considerevole. Stando alle ultime rivelazioni, la causa del cosiddetto pezzotto è stata sposata da quasi due milioni di persone.

Se c’è un motivo che giustifica il successo del sistema IPTV è il motivo economico. D’altronde, grazie a questo sistema è possibile vedere tutti i canali satellitare alla modica cifra media di 10 euro al mese.

 

L’IPTV, le autorità iniziano a punire i clienti ed il segnale è stato chiuso

I malintenzionati che hanno promosso questa tecnologia si sono avvalsi da un lato dei gruppi segreti su Telegram e dall’altro delle conversazioni riservate su WhatsApp. Purtroppo però per queste persone e per tutti gli utenti legati allIPTV è arrivata una notizia drammatica.

Le autorità italiane, con in primis la Guardia di Finanza, hanno debellato una lunga serie di pezzotti. Il risultato dello stop al segnale streaming ha portato anche alla punizione di tutti i cosiddetti abbonati. A tal proposito sono partite ingenti multe contro i trasgressori: il valore di queste multe è in media di 30mila euro. 

Oggi l’IPTV, considerate queste novità, non può essere un buon affare. Per accedere ai contenuti targati Sky, la soluzione migliore è quella di affidarsi alle offerte ufficiali attualmente in corso.