esenzione canone della RAIUna nuova truffa riguardante il canone RAI, una delle tasse in assoluto più controverse e discusse del nostro paese, sta colpendo migliaia di utenti, giovani o vecchi che siano, con tantissimi pronti a caderci proprio per l’ipotetica possibilità di vedere risparmiati i 100 euro annuali necessari per soddisfare le richieste statali.

Quanto andremo a raccontare non si discosta dalle solite e-mail di phishing viste sia nel caso di istituti di credito che Postepay, il meccanismo pensato dai malviventi è all’incirca sempre lo stesso. L’utente riceve un messaggio il cui corpo annuncia la possibilità di ricevere un rimborso completo del canone Rai pagato, per il quale però è necessario premere un link interno, inserire i propri dati sensibili, oltre che naturalmente indicare le coordinate bancarie a cui effettuare il pagamento.

Leggi anche:  Canone RAI: un messaggio fornisce rimborso svuotando il conto corrente

 

Truffa Canone Rai: prestate le massima attenzione

Niente di più falso, se avete ricevuto un messaggio di questo tipo cancellate immediatamente la mail e non premete il link interno, andreste a consegnare i dati proprio nelle mani dei malviventi che vi vuoteranno il conto corrente o ruberanno l’identità.

Dovete sapere infatti che l’Agenzia delle Entrate non è autorizzata ad emettere alcun rimborso senza richiesta da parte del consumatore, questi può richiedere l’esenzione se certifica di non possedere un apparecchio televisivo (con un modulo presente sul sito), oppure se ha più di 75 anni o un reddito annuale non superiore ai 6713,98 euro.

In caso contrario non è previsto alcun rimborso o esenzione dal canone Rai, prestate sempre la massima attenzione a tutte le e-mail che ricevete.