dvb-t2-decoderNon passerà molto tempo prima che gli italiani corrano ad acquistare decoder e TV DVB T2 online o presso i rivenditori locali autorizzati delle grandi catene di elettronica nazionali. La scelta non è arbitraria per chi approccia il Digitale Terrestre di nuova generazione provenendo da piattaforme non aggiornate.

A partire dai prossimi mesi cambieranno parecchie cose. Ci si aspetta una svecchiata al sistema di trasmissione dei contenuti con nuovi canali e nuovi palinsesti con qualità HD su tutta la linea. Non ci sarà modo di accedere a tutto questo se non rispondendo ai nuovi standard ufficialmente attivi a partire da Luglio 2022. Ecco cosa sta per cambiare.

 

DVB T2: ecco perché dovremo cambiare ed aggiornare TV e decoder per avere RAI e Mediaset sul Digitale Terrestre

Mentre in tanti scoprono come evadere il canone RAI in maniera legale, facile e veloce balza agli onori della cronaca la disposizione del piano di aggiornamento DVB in atto su tutto il territorio italiano da Nord a Sud. Dopo l’ingresso in scena del 5G di TIM, Wind, Tre, Vodafone e Iliad le frequenze a 700 MHz saranno riassegnate alla rete Internet lasciando scoperto il Digitale Terrestre che viaggerà su nuovi standard di telecomunicazione.

Leggi anche:  Stufi del Canone Rai? Ecco come non pagarlo mai più

Da qui al mese di Luglio 2022 si conta di introdurre un progressivo upgrade del sistema televisivo secondo una scaletta di intervento già definita dal Governo.

  • Settembre 2021: Emilia-Romagna, Friuli Venezia- Giulia, Veneto, Provincia di Bolzano, Lombardia e provincia di Trento;
  • Gennaio 2022: Toscana, Liguria, Umbria, Lazio, Valle d’Aosta e Campania;
  • Giugno 2022: Puglia, Sicilia, Molise, Calabria e Abbruzzo.

Ciò precluderà l’accesso ai canali standard per coloro che dispongono di vecchi televisori o decoder esterni di precedente generazione. Si dovranno cambiare per far fronte alla compatibilità con il nuovo codec in alta definizione tipo hevc. In tali casi sarà necessario:

  • comprare un nuovo televisore
  • prevedere un decoder aggiornato allo standard

Per scoprire facilmente se il tuo televisore è compatibile basta che ti sintonizzi sui canali HD come Canale 5, Italia 1, RAI 1 e gli altri. Se sei già in grado di vederli o se il tuo apparato riporta il bollino tivùsat allora sei già pronto per il nuovo DVB T2.