meteoriteUn team di esperti ha rinvenuto un minerale sconosciuto nascosto all’interno di un meteorite alieno con conformazione e struttura mineralogica unica in natura. Secondo le fonti de Il Messaggero tale ecosistema non esiste. Un pezzo di roccia da appena 210 grammi di peso è servita a ribaltare al visione dell’Universo a partire dalla città australiana di Wedderburn. Gli scienziati hanno ribattezzato tale conformazione come “edscottite”, una rata forma di carburo di ferro proveniente dai meandri più oscuri della galassia.

 

Edscottite nel meteorite: il nuovo minerale extra-terrestre che sta affascinando gli esperti di tutto il mondo

Gli eminenti esperti dell’Associazione mineralogica internazionale (Ima) hanno riconosciuto l’unicità del nuovo minerale contenuto nell’asteroide extra-terrestre precipitato in Australia. Si pensa possa provenire da una collisione cosmica. Se ne era ipotizzata la sua esistenza fin dal 1951. Anno in cui iniziò la riproduzione sintetica della formazione rocciosa: La nuova pietra di colore rosso e nero, è stata ispezionata e sezionata così tante volte da ridursi ad un terzo della sua massa. A fornire una prima descrizione del materiale è stata la rivista American Mineralogist che ha pubblicato lo studio del ricercatore Chi Ma del California Institute of Technology (Caltech).

Leggi anche:  Asteroidi in rotta verso la Terra: le ultime news su QV89 e Apophis

I risultati hanno confermato la presenza di oro e ferro fusi insieme ad altri minerali rari come la troilite e la camacite. Talmente unico da trovare posto all’interno della collezione esclusiva dei Musei di Victoria in Australia.

Con la scoperta della edscottite, battezzata così in onore dell’esperto Edward Scott dell’Università delle Hawaii, si segna un significativo evento di contorno ai 600.000 minerali replicati in laboratorio ed ai 6.000 esemplari rinvenuti in natura. Quale sia l’origine del nuovo componente è un mistero. Secondo una prima ipotesi potrebbe essersi formato in condizioni di temperatura e pressione estreme interne ad un antico pianeta distrutto poi dalla collisione con un asteroide.