Qualcomm ha presentato il protocollo WiFi di sesta generazione, il nuovo standard di connessione senza fili che, lavorando al fianco delle Reti 5G, rivoluzionerà ogni ambito della connettività.

Il nuovo WiFi 6 si baserà su 802.11 ax e supporterà le tecnologie MU-MIMO e OFDMA per l’accesso multi utente con velocità di download ed upload espressa in Gbps. Questo nuovo standard di connessione senza fili permetterà alle piattaforme che lo implementeranno di supportare fino ad un massimo di 12 canali spaziali di trasmissione, 1.500 utenti connessi simultaneamente per ogni access point e promette una velocità di connessione almeno quattro volte più alta rispetto l’attuale standard WiFi, un minor rischio di congestione delle Reti quando più dispositivi sono connessi e streaming multimediale sempre al top delle prestazioni.

Qualcomm ha introdotto quattro nuove piattaforme, le Qualcomm Networking Pro Series che si distinguono tra loro per numero di canali spaziali di trasmissione supportati: la Pro Series 400 (4), la Pro Series 600 (6), la Pro Series 800 (8) e la Pro Series 1200 (12).

Leggi anche:  Google Chrome si aggiorna e introduce tre importanti novità

Qualcomm, connettività al top anche sugli smartphone grazie al nuovo modulo

Grazie al nuovo Qualcomm FastConnect 6800, che verrà integrato nei SoC Snapdragon del produttore statunitense, si riuscirà a raggiungere performance eccellenti anche da smartphone. Il nuovo modulo, infatti, supporterà una velocità massima di download pari a 1,8 Gbps, integrerà la tecnologia Bluetooth 5.1, e consentirà il funzionamento del Dual band simultaneo, oltre che garantire un alto livello di sicurezza grazie al protocollo WPA3.

Allo stesso modo, Qualcomm ha anche annunciato un chip specifico per le auto che supporterà il WiFi 6: il QCA6696. Atteso per il 2021, il nuovo chip permetterà alle applicazioni concepite per la guida di basarsi sulla tecnologia Bluetooth 5.1, sullo streaming audio Qualcomm aptX Adaptive e sullo streaming video a risoluzione ultra HD.