fastweb e wind tre

Come frutto dell’accordo con Wind Tre per lo sviluppo della nuova rete 5G, Fastweb Mobile intanto ha deciso di abbandonare TIM, operando sotto la rete dei due gestori partner. D’altronde, con Wind Tre in questo momento sono un’unica azienda nella complessa gestione delle reti attuali e future, visto lo scambio di tecnologie e infrastrutture tra rete mobile e fibra ottica.

Una sinergia che ha permesso a Fastweb di ottenere la licenza ufficiale per diventare il quinto operatore mobile insieme a Iliad a agli altri. Nel cammino da operatore virtuale a tradizionale, la divisione Mobile ha vissuto molte peripezie sin dalla sua nascita. Anni fa si poggiava alla rete di 3 Italia, la quale a sua volta sfruttava quella di TIM, facendo di fatto impazzire i telefonini a causa del continuo passaggio tra una rete e l’altra.

 

Fastweb Mobile passa a Wind Tre in attesa del 5G

Passando a operatore Full MVNO, l’azienda del CEO Calcagno è riuscita ad accedere direttamente alla rete TIM, la quale gli permise di contare su una copertura geografica del segnale molto valida. Ma l’accordo con Wind Tre, infine, darà la spinta decisiva a Fastweb Mobile a operare su tutta Italia con successo, mentre i clienti passeranno automaticamente alla rete partner.

Chi non sarà per nulla contento di questa promozione sarà Iliad, poiché di fatto ci sarà un ulteriore concorrente con una strategia commerciale molto simile all’operatore francese. Chiarezza, semplicità e trasparenza sono temi fatti propri anche dall’operatore giallo-nero, laddove il sito riporta un’unica offerta per la telefonia mobile e una sola per il fisso,  personalizzabili con altre opzioni.

In questa nuovo clima di mercato, sicuramente i clienti beneficeranno di maggiore scelta per avere una buona qualità al miglior prezzo.