Oppo è uno dei marchi di dispositivi mobili tra i più importanti al mondo, si impegna per realizzare prodotti con un design elevato e tecnologicamente innovativi; nasce nel 2008 con il primo smartphone  Smiley Face e fino ad oggi ha riscosso un elevato successo.

Sul mercato sono disponibili un’ampia scelta di dispositivi mobili targati Oppo anche se i più popolari e acquistati sono Oppo Fino e Oppo Reno; i suoi sviluppatori non si fermano mai è l’azienda telefonica cinese ha recentemente firmato un accordo con Intel (produttore di dispositivi a semiconduttore, micropocessori, componenti di rete) e Ericcson (multinazionale specializzata in fornitura di tecnologia e servizi di comunicazione, software e infrastrutture in ambito ICT).

Oppo: il nuovo accordo stipulato

L’azienda telefonica cinese ha deciso di stipulare un nuovo accordo con Intel perché hanno deciso di comune accordo di trasferire 58 brevetti legati alla tecnologia della comunicazione mobile; mentre con Ericsson, Oppo ha deciso di acquistare oltre 500 brevetti comprendo vari Paesi e Regioni fra cui: Stati Uniti d’America, Europa, Cina e India; con questi due nuovi accordi, l’azienda telefonica cinese riuscirà a rafforzare la capacità di sviluppo tecnologico nella sua crescita nei mercati globali.

Oramai è diventata azienda tecnologica leader a livello mondiale soprattutto perché ha investito nelle tecnologie di comunicazione all’avanguardia come la rete di quinta generazione; difatti, a partire dal 2019 ha distribuito brevetti 5G in più di 20 Paesi e Regioni di tutto il mondo.

Oppo è uno dei principali contributori per lo sviluppo della tecnologia del 5G e infatti ha presentato oltre 2.200 domande di brevetto a livello mondiale a riguardo; a Luglio 2019, ha inoltre comunicato a ETSI oltre 600 gruppi di brevetti sottolineando la posizione solida dell’azienda in questo ambito.