stelle cadenti notte di san lorenzo

La notte di San Lorenzo si avvicina e presto potremo gustare lo spettacolo annuale delle stelle cadenti. Ma se siete appassionati di eventi cosmici, allora potrete soddisfare la vostra curiosità già a partire di questi giorni prima della notte delle stelle.

Nei cieli di agosto, infatti, Luna, Giove e Saturno avranno comportamenti singolari che vale la pena di osservare. Il nostro satellite questo mese avrà cinque fasi e sarà in congiunzione astrale sia con il gigante del sistema solare che con Saturno. Quindi la Luna e Giove offriranno uno spettacolo luminoso nella congiunzione prevista per il 9 agosto, mentre cambierà partner di danza il 12 agosto.

 

Stelle Cadenti: ecco i giorni migliori prima della notte di San Lorenzo

Tornando a parlare di stelle, a partire dal 10 fino al 14 agosto si potrà osservare la consueta pioggia di meteore, ma va tenuto presente che è possibile imbattersi in una stella cadente durante tutto il mese. Questo perché gli sciami di stelle non arrivano così all’improvviso, ma hanno un decorso anche oltre i 30 giorni.

Leggi anche:  Luna e Sole: al momento il satellite è più luminoso della stella

Per esempio, da metà luglio hanno iniziato a cadere le meteore Delta Acquaridi per terminare la loro corsa intorno al 20 agosto. Se già state puntando gli occhi all’insù, secondo la Nasa si tratta di eventi meno intensi che si scorgono meglio nell’emisfero australe.

Ma il cielo di agosto 2019 non è stato solo caratterizzato dalle stelle e i pianeti, poiché all’inizio del mese è passata sopra le nostre teste la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo l’astronauta Luca Parmitano. Il passaggio più luminoso è avvenuto su Roma il 2 agosto.