apple card

Finalmente è arrivata la conferma ufficiale dallo stesso Tim Cook, durante la presentazione dei risultati finanziari del terzo trimestre. Negli USA uscirà ufficialmente Apple Card, la prima carta di credito del colosso di Cupertino per puntare al dominio di Postepay.

Apple Card sarà sia fisica che digitale, avrà una partnership con Goldman Sachs e il circuito Mastercard, e per averla basterà inoltrare una richiesta dal proprio dispositivo iOS. La tessera sarà fatta di titanio e la riceverete a casa con il vostro nome inciso al laser: mancheranno i tradizionali numeri della carta e il relativo codice CVV per ragioni di sicurezza. Saranno generati digitalmente.

 

Apple Card sfida Postepay e punta Whatsapp

Come prevedibile, l‘uso della versione digitale di Apple Card sarà legato al sistema Apple Pay e integrato anche al wallet del proprio iPhone. In questo modo si potrà utilizzare direttamente lo smartphone per i pagamenti tramite il collaudato metodo contactless.

Leggi anche:  WhatsApp, c'è un nuovo strumento per contattare chi ci ha bloccato

Da Cupertino fanno sapere che, per ogni acquisto fatto tramite Apple Pay legato alla carta, ci sarà un cashback del 2% a favore degli utenti. Inoltre, la percentuale sale al 3% se si acquistano prodotti a marchio Apple, ma altresì scende all’1% quando si paga direttamente con la carta di credito fisica nei negozi.

Apple Card dovrebbe essere la risposta di Cupertino ai progetti dei giganti hi-tech nel mercato dei pagamenti digitali, tra cui WhatsApp che è pronto a debuttare entro l’anno in India. Come sappiamo dai media, l’annuncio è stato dato da Will Cathcart, responsabile della divisione indiana di Facebook, il quale ha svelato che le sperimentazioni sono già in corso da un anno.