samsung-galaxy-note-benchmark

Il prossimo top di gamma di Samsung arriverà questo agosto, ad essere più precisi il 7 del mese. Ovviamente si tratta del Galaxy Note 10 il quale avrà ben tre modelli affiancati le cui differenze saranno le stesse che si sono presentate tra i modelli della serie Galaxy S10. In attesa della presentazione ufficiale del phablet è comparso anche un nuovo benchmark del dispositivo sulla nota piattaforma dedicata a questo tipo di test, GeekBench. Il resoconto del test mostra il numero identificativo SM-970F ovvero quello alimentato con il processore del colosso stesso.

 

Il benchmark del Samsung Galaxy Note 10 di Samsung

Il modello preso in esame a questo giro è quello alimentato dal processore Exynos 9825 il quale era accoppiato da 8 GB di RAM, un valore ormai standard per questa tipologia di dispositivi. Il punteggio ottenuto nel test single core è di 4495 mentre nel multi core è arrivato a ben 10223. Numeri alti che non si discostano troppo da un precedente benchmark di un’altra unità.

Leggi anche:  Huawei ha uno smartphone LCD con lo scanner per le impronte in-display

A giugno era comparso il resoconto del test di un modello elencato come SM-N976B. Nonostante il nome sia diverso in realtà il chip e la quantità di ram erano uguali. Un’altra differenza era presente nei numeri finali ovvero 3529 nel single core e 10840 nel multi core. Se da un lato abbiamo un miglioramento del primo valore, dall’altro abbiamo una diminuzione quindi è difficile trarre conclusioni.

A completare il quadro c’è anche il test di un terso modello ovvero l’SM-N970F. Quest’ultimo presentava uno Snapdragon 855 di casa Qualcomm e addirittura 12 GB di RAM, ma i punteggi sono risultati più bassi in entrambi i casi: 3557 e 9654.