netflix-stranger-things-3La terza stagione di Stranger Things è approdata online il 4 luglio e già da quello stesso giorno ha stupito molti fan. Dopo l’iniziale trailer diffuso sui social network sono stati molti i dubbi nati a proposito della nuova stagione, ma nonostante tutto Netflix e i Duffer Brothers sono riusciti ad ammaliare il loro pubblico. Anche questi otto episodi, però, hanno visto un termine e come sempre hanno lasciato spazio per una quarta e nuova stagione. Al momento il colosso  dello streaming non ha confermato la nuova produzione,  ma Shawn Levy, produttore esecutivo dello show, ha affermato che: “C’è il sentore che qualcosa di grosso possa succedere nella prossima stagione. Quindi, sì, la stagione 4 si farà di sicuro”. 

Visto l’alto contenuto di spoiler consigliamo chi non ha ancora visto la terza stagione di non continuare con la lettura dell’articolo.

Stranger Things 3: chi è il famoso americano menzionato dopo i titoli di coda?

Coloro che hanno visto tutta la serie hanno solo una domanda per i Duffer Brothers: “chi è l’americano menzionato dopo i titoli di coda?“. In un susseguirsi di emozioni e un turbinio di lacrime per la presunta (si spera) morte di Hopper, i fans non riescono a darsi una risposta a tale quesito.

A tal proposito sono nate diverse teorie online, ma come vedremo tra poco le maggior parte fa il tifo per lo sceriffo buono. A questo punto della storia le risposte alla domanda possono essere tre.

Leggi anche:  Netflix: stilata la lista delle serie tv e dei film che saranno eliminati

L’americano è il Dottor Brenner

Nel corso della seconda stagione, quando Undici fa la conoscenza di altri ragazzi con dei superpoteri, viene a sapere proprio da uno di loro che il Dottor Brenner è vivo. Secondo alcune teorie, il malvagio “padre” potrebbe quindi essere l’americano citato dai russi e preso in ostaggio viste le sue conoscenze strategiche.

L’americano è uno degli altri esperimenti

La seconda teoria vede nel ruolo dell’americano uno dei potenziale fratelli psichici di Undici. Nel corso della seconda stagione abbiamo visto come la protagonista di Stranger Things non sia l’unica dotata di poteri nel mondo. L’ostaggio, tenuto dai russi nel bunker segreto, potrebbe essere un altro ragazzo dotato di poteri e potenzialmente importante per i fini comunisti.

L’americano è Jim Hopper

Infine, come terza teoria, c’è quella che vede nel ruolo dell’americano l’adorato Jim Hopper. La presunta morte del personaggio non ha convinto molto i fan e questo perché il corpo dello stesso non è stato mostrato. Proprio a proposito di questo sono in molti  a supporre  che Jim sia saltato nel Sottosopra e che quindi possa essere il detenuto dei russi a seguito del suo prelievo da parte degli stessi.

stranger things chi è l'americano