spyware-china-tuirsti-smartphone-analizzare-privacy-dati-700x400

Secondo quanto riferito, i viaggiatori che tentano di attraversare la regione dello Xinjiang in Cina hanno installato sul proprio smartphone uno spyware. Secondo una recente indagine, gli agenti di frontiera hanno chiesto ai turisti di consegnare i loro telefoni e le password per sbloccarli prima di poter attraversare il confine.

I dispositivi vengono poi portati in un’altra stanza. Gli iPhone sono collegati a una macchina che analizza il loro contenuto. Gli smartphone Android, invece, installano un’app spyware sul dispositivo. Questo analizza il suo contenuto e raccoglie i dati.

Cina, spyware installato sui dispositivi Android dei turisti

L’app installata sui dispositivi Android si chiama Fēng cǎi. Il nome si riferisce alle api che collezionano il miele in modo simile a come gli agenti di frontiera cinesi raccolgono i dati degli utenti.

L’app Fēng cǎi raccoglie i contatti telefonici di un utente, i messaggi di testo,
cronologia delle chiamate e voci del calendario. Annota anche quali app sono installate sul dispositivo e quali nomi utente vengono utilizzati in alcune app. Tutti questi dati vengono quindi caricati su un server in base ai report.

Leggi anche:  Huawei: l'amministrazione Trump è divisa sul come proseguire

L’app scansiona anche il telefono per oltre 73.000 file alla ricerca di una vasta gamma di materiale. L’app dovrebbe essere eliminata una volta completate le scansioni, ma sembra che alcuni agenti di frontiera hanno dimenticato più volte questo passaggio. Ciò ha portato alla scoperta dell’app, in quanto i viaggiatori hanno portato i loro telefoni con l’app installata ai giornalisti in Germania. Il gruppo di giornalisti che collaborano alla storia ha quindi cercato esperti per analizzare esattamente cosa analizza lo spyware.

Lo spyware può essere eliminato dopo la scansione iniziale poiché sembra che non continui a inviare informazioni alle autorità cinesi. La regione cinese dello Xinjiang è fin troppo familiare con questo tipo di sorveglianza, come il riconoscimento facciale e altre tattiche.