PlayStation 5 caricherà le nuove aree di gioco mentre si sta esplorando quella precedente, dicendo così addio alle tradizionali – e spesso noiose – schermate di attesa.

La novità traspare dal nuovo brevetto di recente depositato da Sony, in cui si fa riferimento ad un sistema che, in modo molto dinamico, carica il software di gioco mentre il gameplay è ancora in corso. Questa particolare tecnologia funziona più o meno in questo modo: una volta rilevati i movimenti del giocatore e la direzione della mappa verso cui questo si sta dirigendo, la console procederà con il caricamento in background dei contenuti successivi, che verranno poi mostrati al momento giusto.

In questo modo, non sarà più necessario attendere tempi di caricamento più o meno lunghi o comunque non ci si ritroverà più di fronte alle schermate di attesa che, per quanto animate, possono comunque risultare noiose.

Leggi anche:  Call of Duty: Modern Warfare, possibile il ban in Russia

PlayStation 5, cosa sappiamo sulla nuova console targata Sony

La nuova PlayStation introdurrà un bel po’ di novità, alcune delle quali anticipate da Jim Ryan, CEO della Sony Interactive Entertainment.

Una delle novità riguarda la retrocompatibilità della nuova console e il supporto al cross-play: PlayStation 5 sarà infatti retrocompatibile con PlayStation 4 e supporterà il cross-play generazionale, una funzione che consente ai giocatori di iniziare una partita su PS4 e poi continuarla su PS5, riprendendo il gioco esattamente dal punto in cui è stato interrotto.

Le novità interessano anche la lista amici che sarà unificata, ovvero prescinderà dal fatto che le amicizie siano state strette su PS4 o PS5, e consentirà di giocare con gli amici in modalità multiplayer indipendentemente dalla console utilizzata.