rete Iliad 4GIliad ha già spento la sua prima candelina qui in Italia, dove a partire dal 29 maggio 2018 ha avuto inizio quella che è stata definita come #RivoluzioneIliad. Col senno di poi dobbiamo dare contezza di un cambiamento radicale nel contesto delle promo per il mercato telefonico. I prezzi sono andati giù in picchiata con gli operatori costretti a rincorrere una trasparenza che non si era mai conosciuta prima.

Ma se per l’aspetto commerciale non c’è assolutamente nulla da obiettare, diverso è il discorso in termini di gestione della qualità. Le lamentele per problemi di connessione sono ancora diffuse e si mescolano ad un sistema che in alcune zone d’Italia limita le installazioni per le nuove antenne.

Allo scopo di mantenere alta la convenienza e senza rinunciare proprio a nulla, gli utenti hanno scelto di utilizzare un semplice trucco per avere sempre una connessione alla massima velocità. Non servono competenze tecniche e tutto passa per una procedura alla portata di tutti che richiede meno di un minuti di tempo.

 

Iliad: così risolvi tutti i problemi di connessione per sempre

Chi ha una SIM Iliad e si sposta da una zona all’altra di una regione scopre che la stabilità del segnale gioca brutti scherzi. Ciò ha effetti negativi sulla qualità dell’esperienza finale e sulla batteria dei dispositivi che inevitabilmente scende alla ricerca delle tacche. Ci si sposta con frequenza dal 4G al 3G in maniera automatica.

Leggi anche:  5G: AGCOM avvia lo spostamento delle TV dai 700 MHz per favorire Iliad

Eliminare questa fluttuazione di segnale è indispensabile per bypassare tutti i problemi visti in precedenza. I blocchi alla connessione e l’impatto sulle performance dei telefoni si possono aggirare. Si interviene deviando il traffico verso la rete 3G Iliad, più stabile ma meno veloce rispetto al 4G Plus puro offerto e promesso da Benedetto Levi.

Intervenendo al percorso Impostazioni Telefono> WiFi e Internet> SIM e reti mobili è possibile scegliere la propria Rete Preferita e da qui, tramite il menu a scomparsa, selezionare il network preferito tra 2G, 3G e 4G. Scegliamo 3G per avere la certezza di un segnale che non cambia.

Tramite questi semplici ma fondamentali passaggi potremo finalmente dire addio ai problemi di ricezione che si incontrano a causa della mancanza di network proprietari che ancora dipendono strettamente dalla rete condivisa con Wind Tre.