Google Chrome si aggiorna alla versione 75: il Browser Web del colosso di Mountain View si appresta ad accogliere alcune novità che ne miglioreranno il funzionamento, in vista dell’imminente rilascio della versione ufficiale stabile del nuovo sistema operativo di Google per dispositivi mobile, Android Q.

In particolare, sono state apportare alcune modifiche alla modalità scura del Browser di Google, per cui sembra non essere più necessario attivare l’apposito flag per vedere comparire nelle impostazioni la possibilità di abilitare il tema scuro, anzi: la voce “Temi” dovrebbe adesso essere visibile nell’area Impostazioni di Google Chrome come impostazione predefinita.

In secondo luogo, con il nuovo aggiornamento Google Chrome integra un generatore di password sicure che aiuta l’utente a generare una chiave d’accesso più robusta in fase di creazione di un nuovo account, su una qualsiasi piattaforma.

Google Chrome si aggiorna, ecco le ultime novità

Con l’ultimo aggiornamento, il tema scuro introdotto nella versione 74 di Google Chrome è stato notevolmente migliorato. Adesso pare che non sia più necessario attivare il flag per vedere comparire nelle impostazioni la possibilità di abilitare il tema scuro, ma dovrebbe essere abilitato automaticamente quando si attiva il Risparmio Energetico.

Leggi anche:  Messaggi anonimi: ecco alcuni trucchi per inviarli senza 4G o WiFi

In alternativa, è possibile forzare la modalità luminosa (quella classica, insomma) in modo tale che questa resti sempre attiva. Un ulteriore miglioramento riguarda il testo sui titoli delle schede, adesso di colore bianco è finalmente più leggibile su uno sfondo così scuro come quello che caratterizza quello della Dark Mode.

L’ultimo aggiornamento introduce anche un generatore di password sicure che verrà automaticamente visualizzato in fase di creazione di un nuovo account su una qualsiasi piattaforma o Sito Web. Quando occorrerà creare una nuova password, apparirà un menu pop-up che chiederà all’utente se vuole essere aiutato da Google Chrome nel generare una password univoca e sicura. Se si decide di usarla, questa verrà salvata automaticamente nell’account Google.