TIMA partire dal 13 giugno alcuni clienti dell’operatore TIM dovranno sottostare ad una nuova rimodulazione contrattuale, secondo quanto circolato in rete i prezzi delle offerte aumenteranno anche di 1,99 euro al mese.

Sebbene le migliori operator attack permettano ogni giorno di raggiungere giga e minuti spendendo sempre meno, è ormai sotto gli occhi di tutti quanto tale comportamento possa essere quasi uno specchietto per le allodole. Molto spesso, purtroppo, una volta sottoscritta la SIM ricaricabile si assiste ad una variazione unilaterale del contratto di vendita.

 

TIM: ecco la nuova rimodulazione

Grazie ad alcune segnalazioni pervenute ai colleghi di MondoMobileWeb, si è venuti a conoscenza di una nuova rimodulazione contrattuale, comunicata da TIM ai diretti interessati a partire dal 12 maggio. Il selezionato difatti sarà costretto a pagare 1,99 euro al mese in più a partire dal rinnovo successivo, il messaggio comunica che questo sarà l’ultimo rinnovo al prezzo corrente.

Leggi anche:  Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad: ecco le offerte di Maggio 2019

E’ chiaro, come più volte vi abbiamo raccontato in passato, che per legge il consumatore ha pieno diritto a richiedere il cambio operatore senza penali o quant’altro, a patto che comunque provveda ad inoltrare la richiesta a TIM con causale “Variazioni contrattuali” (altrimenti se è prevista una penale la pagherete ugualmente).

Allo stesso modo ci teniamo a sottolineare che la rimodulazione in oggetto sarà attuata dal rinnovo successivo alla ricezione del messaggio e riguarderà solamente i clienti ed il numero di telefono su cui è stato inviato l’SMS. Per maggiori informazioni potete contattare direttamente l’operatore telefonico o recarvi in uno dei tantissimi punti vendita TIM sparsi per il territorio.