Spotify-gratis-logo-traguardo-raggiunto
Spotify ha condiviso il suo primo round di risultati finanziari trimestrali per l’anno fiscale 2019 di oggi. Ha annunciato che gli abbonati totali hanno superato un importante traguardo. Spotify ora ha 100 milioni di membri paganti. Ciò rappresenta un salto significativo rispetto allo stesso trimestre di un anno fa, quando gli abbonati Premium sono arrivati ​​a 75 milioni.

Così, nel corso di un anno, Spotify ha aggiunto 25 milioni di abbonati, il che non è male se consideri che Apple Music e YouTube Music stanno davvero cercando di allontanare i membri di Spotify.

Traguardo raggiunto per Spotify, ma ancora niente soldi

Complessivamente, la compagnia ha 217 milioni di utenti attivi mensilmente, quindi ci sono circa 117 milioni di utenti gratuiti. Spotify ha ricevuto una piccola spinta dal suo lancio in India a febbraio, che ha aiutato a coinvolgere altri 2 milioni di utenti. L’India sarà probabilmente un mercato cruciale per la continua crescita dell’azienda.

Leggi anche:  Streaming: come avere Netflix 4K e Spotify Premium a 6 euro al mese

Nonostante questi successi, Spotify si è trovato a riportare un’altra perdita nel primo trimestre. La perdita netta della società è arrivata a 142 milioni di euro (158,36 milioni di dollari), anche se la società ha affermato che il fatturato sostenuto da pubblicità è salito del 24% su base annua a 126 milioni di euro (140,51 milioni di dollari). I Podcast potrebbero dare alla società un’ulteriore spinta. Spotify ha iniziato a supportarli nell’ottobre 2018.

Sebbene gli sforzi della società per attirare i podcaster continuino a decollare, la società ha promosso le sue recenti acquisizioni di aziende come Gimlet, Anchor e Parcast. Spotify prevede entrate dai podcast, in modo che esso possa essere un pezzo del puzzle che aiuta ad invertire queste perdite trimestrali.

Entro la fine del secondo trimestre del 2019, la compagnia prevede di raggiungere quota tra 222 e 228 milioni di utenti attivi mensilmente. Si aspetta anche che gli abbonati premium totali salgano a 107-110 milioni.