cadillac

Probabilmente avrete sentito parlare di Autopilot, il sistema di assistenza alla guida avanzato di Tesla che combina il controllo automatico della velocità di crociera, gli avvisi di collisione e l’assistenza di mantenimento della corsia. Meno noto è Super Cruise, il sistema altamente automatizzato sviluppato da Cadillac che è davvero vicino alla guida autonoma della società di Musk. È meno noto perché, dal suo debutto due anni fa, Super Cruise è stato solo in un veicolo: la berlina CT6.

Ma quello è cambiato la settimana scorsa, quando Cadillac ha presentato il suo secondo veicolo con Super Cruise, la berlina CT5 che sarà lanciata nel 2020, al New York Auto Show. Due dei migliori ingegneri della casa automobilistica si sono seduti con The Verge per discutere dell’imminente lancio di Super Cruise sull’intera gamma di Cadillac.

Quando ha debuttato per la prima volta nel 2017, Super Cruise ha effettuato confronti immediati con il sistema di pilota automatico di Tesla. Utilizza i dati di mappatura di telecamere, radar e LIDAR, sono combinati con un robusto sistema di monitoraggio dei conducenti, he elimina lo stress e il mal di testa della guida in autostrada. Quando sono impegnati, i conducenti possono togliere i piedi dai pedali e le mani dal volante, e l’auto fa il resto. Questa è la guida a mani libere nel vero senso della parola.

Leggi anche:  Tesla, taxi a guida autonoma messi a disposizione della collettività

 

Tecnologie ancora limitate

Ma ciò non significa che i conducenti possano leggere il telefono o salire sul sedile posteriore e fare un pisolino: una telecamera rivolta al guidatore, montata sul piantone dello sterzo, monitora i movimenti degli occhi dei conducenti per garantire che la loro attenzione rimanga sulla strada.

Questo è Super Cruise nella sua forma attuale. Ma secondo Brandon Vivian, capo ingegnere esecutivo di Cadillac, ci saranno altre novità a partire dal 2020. “Il sistema che abbiamo oggi, noi continuiamo ad aggiornare“, ha detto Vivian a The Verge.

Questi aggiornamenti saranno fondamentali se Cadillac spera di battere la concorrenza. L’autopilota di Tesla è stato appena sottoposto a un importante aggiornamento con l’aggiunta di Navigate on Autopilot, una nuova funzione di assistenza alla guida che consente al veicolo di riconoscere e intraprendere una rampa per l’uscita o l’immissione su una strada, e consente anche di cambiare corsia.