sms battono whatsapp e telegram

Ormai è assodato, Whatsapp e Telegram sono in assoluto le app di messaggistica istantanee più amate e apprezzate dagli utenti e che, ogni giorno, dominano le classifiche di tutti gli store mondiale. Le due app, infatti, sono diventate parte integrante della vita di oltre 2 miliardi di consumatori che, ogni giorno, si scambiano messaggi e contenuti multimediali tra gruppi di amici e familiari. Tutta questa affluenza, quindi, è dovuta al fatto che questo scambio di contenuti, possibile anche tra due punti opposti nel mondo, avviene in pochissimi secondi.

Nonostante però il mondo delle chat sia in palese crescita continua, parallelamente stanno tornando di moda i messaggi storici che ci hanno accompagnati per anni: gli SMS. Scopriamo di seguito i dettagli.

Whatsapp e Telegram battute: ritornano i messaggi istantanei che non hanno bisogno di internet

Comparsi per la prima volta agli inizi degli anni 90′, gli SMS sono stati a tutti gli effetti il primo mezzo di comunicazione veloce diverso dalla semplice telefonata. Anche se non hanno avuto il boom sin da subito, gli SMS hanno iniziato a diffondersi sempre di più appena gli operatori li hanno inseriti nelle loro offerte. E’ con questi messaggi, infatti, che sono nate le prime abbreviazioni e le prime emoticon. Con l’avvento di internet, però, le cose sono cambiate poiché, attraverso app come Whatsapp e Telegram, abbiamo iniziato a scambiarci messaggi, anche di carattere multimediale, in maniera istantanea e soprattutto gratuita.

Secondo Commify però, grande società che lavora dietro i più grandi brand di messaggistica, pare che ultimamente ci sia stato un cambio di rotta poiché sempre più utenti, specialmente a causa dei continui disservizi, stanno tornando a preferire gli SMS alle più famose app di messaggistica istantanea. Che sia il momento di chiudere Whatsapp nel cassetto? Lo scopriremo in futuro.