zte-smartphone-notch-axon

Il notch, o lunetta, è stata una introduzione parecchio ambigua. Se da un lato gli smartphone hanno beneficiato di un display più grande senza la necessità di aumentare la dimensione del dispositivo stesso, dall’altro il design di quest’ultimi sembra essere peggiorato; quando si parla di estetica tutto diventa sempre una questione soggettiva, ma apparentemente l’opinione generale è che sia una “novità” brutta.

Di sicuro i produttori hanno captato questa sensazione visto che praticamente fin da subito hanno cercato soluzioni alternative al notch e ormai ne abbiamo viste diverse, ma ce ne sono altre in serbo. Il marchio cinese ZTE sembra infatti al lavoro su un paio di novità in merito di cui una lo è completamente mentre l’alta è più che altro una rielaborazione di un’altra già esistente e già utilizzata in diversi casi.

 

Notch? No grazie

Partendo dalla novità vero, il render di quello che dovrebbe essere lo smartphone ZTE Axon V mostra una configurazione doppia montata frontalmente, ma lateralmente rispetto al display. Come potete vedere è letteralmente di fianco allo schermo su quella che si può tranquillamente definire come una appendice del telefono. Una scelta così si porterà dietro sicura un discreto numero di discussioni e già il tutto non sembra impressionare in positivo il pubblico.

Leggi anche:  Android 10, le Live Caption sono finalmente in fase di debutto?

zte-axon

Un altro dispositivo in sviluppo, per lo meno sullo carta, è l’Axon S il quale presenta l’alternativa ad un’altra alternativa ovvero uno slide. Sempre come potete vedere dalla foto (immagine di copertina) il pannello non scorre in senso verticale ma per orizzontale dove si nasconde o una configurazione tripla o una doppia, probabilmente a sottolineare che ci saranno due versioni. Per quanto in questo si tratti di un cambiamento minimo in realtà potrebbe risultare interessante scoprire cosa verrà messo in tutto lo spazio aggiuntivo dello scomparto segreto che questa scelta comporta