ps-vita-fine-ufficiale-sony
È ufficiale: Sony ha interrotto gli ultimi due modelli della sua console Vita. La mossa segna l’ultimo passo di un lungo e graduale ritiro che includeva un arresto dei giochi nel 2015, l’interruzione dei giochi fisici e la fine degli omaggi PS Plus. Se stai cercando la console in questione, dovrai essere fortunato con un rivenditore o rintracciare un modello di seconda mano.

La Vita ha avuto una lunga durata. È stato lanciato in Giappone nel dicembre 2011, proprio quando decollavano i giochi per telefoni e tablet. Sony cercava di vendere la console alle persone che desideravano un palmare dedicato . E mentre c’erano titoli di alta qualità come Severed, le vendite tiepide hanno portato gli sviluppatori a rifuggire.

Sony non ha intenzione di continuare il progetto Vita

Le cose sono peggiorate sono arrivati i reclami sulla progettazione (come affidarsi a costose schede di memoria proprietarie) e la feroce concorrenza di Nintendo. Sony non pianifica un sequel di Vita. Ciò non sorprende in un momento in cui i giochi per dispositivi mobili sono ancora in crescita e la concorrenza dello Switch potrebbe compromettere le possibilità di un nuovo concorrente.

Leggi anche:  PlayStation: Now è arrivato in Italia, ecco come funziona il Netflix dei videogiochi

Tuttavia, le vendite di PS4 sono state abbastanza forti da sostenere le fortune di Sony, e il futuro dell’azienda potrebbe dipendere sempre più da PlayStation Now e da altri servizi cloud che non sono legati a un singolo dispositivo. “Vita non ha raggiunto quella massa critica con il pubblico,” Shawn Layden, presidente degli studi mondiali di Sony Interactive Entertainment, ha detto a Polygon in un’intervista del 2017. “