In occasione dell’Oppo Innovation Event 2019 tenutosi a Barcellona prima del Mobile World Congress, l’azienda Oppo ha annunciato diverse collaborazioni importanti per lo sviluppo della connettività 5G e l’arrivo del suo primo smartphone con questa connettività. Sempre durante questo evento, l’azienda Qualcomm ha inoltre confermato che sarà Oppo la prima azienda ad usare il chipset Snapdragon 855 per il primo smartphone 5G.

 

Qualcomm conferma che sarà Oppo la prima azienda ad utilizzare lo Snapdragon 855 per il 5G

Cristiano Amon, Presidente di Qualcomm Incorporated, ha dunque confermato in occasione dell’Oppo Innovation Event 2019 che sarà effettivamente Oppo la prima azienda a poter utilizzare il chipset Snapdragon 855 per poter sfruttare la connettività 5G sui propri smartphone.

“Dopo la leadership nell’era 4G, OPPO ha rafforzato la sua posizione di leader anche nella transizione verso il 5G. Abbiamo visto le infinite possibilità che porteranno ulteriore innovazione nell’era del 5G e Qualcomm Technologies guarda con interesse alla partnership con OPPO per massimizzare le reali potenzialità del 5G e supportare il lancio del primo telefono 5G dotato di Qualcomm® Snapdragon™ 855 Mobile Platform con modem  X50 5G modem, recettore RF integrato e RF Front-End”.

Queste sono state le parole del presidente di Qualcomm Incorporated riguardo alla sua collaborazione con Oppo. Dopo essere arrivata ufficialmente anche in Europa, l’azienda Oppo ha infatti dimostrato subito di voler puntare molto sul settore dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico.

Leggi anche:  5G: tutti i motivi dopo IFA per non comprare un nuovo smartphone

Vi ricordiamo che Oppo è stata la prima azienda a portare a termine questi importanti step nel settore della connettività 5G:

  • completare la connessione dati 5G su uno smartphone.
  • realizzare il test di accesso a internet con il 5G su uno smartphone.
  • fare una chiamata di gruppo con WeChat tramite la rete 5G.