android-q-supporto-RCS

Ultimamente abbiamo visto alcuni leak riguardati Android Q, la prossima versione del software di Google. Oggi sono fuoriusciti i dettagli di un’altra possibile caratteristica di Android Q. Il nuovo OS mobile potrebbe consentire alle app di supportare più facilmente la messaggistica Rich Communications Services o RCS.

Una nuova serie di API, specifiche per RCS, è stata rivelata e potrebbe essere utilizzata per una futura versione Android, probabilmente Android Q. Queste modifiche includono un nuovo pacchetto CTS nonché la ridenominazione e la visualizzazione di alcune API esistenti.

Android Q, è ancora presto per parlarne

RCS ha impiegato anni per ottenere un ampio supporto. Tuttavia il suo utilizzo, da parte dei consumatori, non è molto ampio. La situazione potrebbe migliorare una volta che Android Q arriva sui device. Infatti una nuova serie di API specifiche per il RCS sono comparse in rete e potrebbero essere destinate alla prossima versione di Android. Queste API possono finalmente fornire app di terze parti con la possibilità di lavorare con RCS sui vettori supportati.

Leggi anche:  Google Pixel 3A è apparso su Geekbench con SoC Snapdragon 625

È ancora presto per parlare della nuova versione di Android, ma si ipotizza che se queste modifiche sono integrate in Android, qualsiasi app di messaggistica potrebbe supportare RCS. Naturalmente, questo a patto che gli sviluppatori di quell’app abilitino il supporto. L’app Messaggi di Google, ad esempio, supporta già RCS. Anche l’app di messaggistica di Samsung li supporta.

Tuttavia, ci sono un sacco di app di messaggistica di terze parti popolari e sarebbe grandioso se i loro utenti potessero accedere a RCS. Se Android Q ottiene queste API RCS per facilitare il supporto per le app di terze parti, ciò potrebbe consentire a più persone di utilizzare RCS e scoprire le funzionalità che offre.