Continuano le brutte notizie per i clienti TIM: l’operatore, infatti, non solo ha comunicato che, a partire dal 25 Febbraio, alcuni clienti ricaricabili avrebbero subito una rimodulazione con aumenti pari a 0,99 o 1,99 euro al mese, ma ha applicato anche degli aumenti per i clienti TIM Business che entreranno in vigore il prossimo 15 Marzo.

Rimodulazioni telefoniche: Marzo da incubo, rincari fino a 10 euro al mese

Rimodulazioni che TIM avrebbe previsto al fine di garantire una qualità del servizio sempre più adeguata alle mutate esigenze dei Clienti. Le tariffe TIM Business interessate, in questo caso, sono le seguenti:

  • Le offerte Tuttofibra in tecnologia FTTCab/FTTE o FTTH e Tim Tutto in tecnologia FTTCab/FTTE, attivate entro il 31 Dicembre 2018. Queste subiranno un aumento di ben 10 euro al mese (IVA esclusa)
  • L’offerta Internet Professionale in tecnologia ADSL, HDSL o VDSL, attivata entro il 31 Dicembre 2018, aumenterà del 10%. In più, nel caso in cui il cliente abbia in uso un router proprietario, allora anche canone mensile del noleggio aumenterà del 10%. 
  • Le offerte Linea Valore+, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN (GNR), Linea Valore+ ISDN (GNR SP), Linea Voce+, Linea Voce ISDN, Linea telefonica affari, Linea telefonica entrante, Accesso Base Singolo Affari, Linea ISDN e ISDN dati base attivate entro il 31 Dicembre 2018. Tutte subiranno un aumento di 10 euro (IVA esclusa)
Leggi anche:  Vodafone: anticipate le rimodulazioni del 15 Luglio, aumenti da Giugno

I clienti di linea mobile, invece, per scoprire se la propria offerta subirà l’aumento, e nel caso conoscerne il valore (che si ricorda potrebbe essere pari a 0,99 o 1,99 euro), dovranno accedere alla propria area utente dalla pagina ufficiale del gestore telefonico. Intanto, si ricorda che i clienti che subiranno l’aumento di 1,99 euro, potranno entro il 24 Febbraio attivare a scelta o l’opzione minuti illimitati o 20GB di traffico dati al mese per un anno.