google-ricerca-nome

Internet è un luogo che ci consente un’infinità di attività: dai corsi ai video, giochi, attività, social network. E, naturalmente, la ricerca di informazioni su noi stessi quando si è annoiati. O, non da ultimo, ammettiamolo, di qualche contatto di nostra conoscenza e di cui vorremmo saperne di più.

E questo è il punto: potrebbe essere il caso in cui qualcuno, oltre a te, abbia cercato informazioni relative alla tua persona su Google. Se vuoi sapere chi ti ha “cercato su Google” o menzionato su un sito web, puoi utilizzare gli avvisi di Google stesso. I ficcanaso, insomma, hanno vita breve.

 

Come fare per stanare il ficcanaso!

L’uso principale di questa funzione è di tenervi informati su un argomento specifico, informazioni di un luminare o di un cantante o attore e chiunque altro, lo stato del tempo e così via.

Leggi anche:  Android 10 Q e Google Pixel 4: entrambi comparsi in un benchmark

Per utilizzarla, la prima cosa che devi fare è avere un account Google, quindi andare su Avvivi e scrivere il tuo nome e cognome (quando hai effettuato l’accesso con il tuo account, Google completerà il tuo nome e mostrerà anche la tua posta).

Successivamente, si passa a regolare le opzioni di configurazione degli avvisi, come frequenza, fonti, lingua, regione, ecc. e inserire un indirizzo email dove, questi avvisi, saranno recapitati ogni volta che qualcuno pubblica il tuo nome su Internet. E il gioco è fatto. I ficcanaso, ora, dovranno solo stare attenti!