Mediaset PremiumL’utente che oggi sta effettivamente valutando di attivare un nuovo abbonamento di Mediaset Premium sul digitale terrestre, deve innanzitutto essere consapevole dei pro ed i contro del contratto che potrebbe andare a firmare in tempi brevissimi. Il nostro articolo vuole aiutare nella decisione finale, elencando proprio gli aspetti positivi e quelli negativi nel dettaglio.

Per chi non lo sapesse, per il mese di Febbraio l’azienda italiana ha pensato ad un abbonamento unico e disponibile in tutta Italia da 14,90 euro al mese (senza vincoli contrattuali o cambi di prezzo in futuro) con tutti i contenuti del palinsesto inclusi.

 

I pro dell’abbonamento di Premium

Il primo aspetto positivo riguarda l’assenza di un vincolo contrattuale, ovvero l’utente può decidere di disdire il contratto in un qualsiasi momento senza pagare penali (obbligatorio il preavviso) ed allo stesso tempo godere dei contenuti, senza temere rimodulazioni contrattuali (cosa invece molto comune con Sky).

Leggi anche:  Mediaset Premium: arriva l'abbonamento Cinema e la Champions League

L’altra considerazione riguarda il metodo di trasmissione, essendo accessibile direttamente sul digitale terrestre, segnaliamo la non necessità di installazione di una parabola satellitare sul tetto di casa o un decoder aggiuntivo (è solamente necessaria la smart card da inserire nella TV).

 

I contro dell’abbonamento di Mediaset Premium

I contro riguardano prevalentemente la qualità dei contenuti trasmessi, l’alta definizione non è fruibile, i canali sono tutti visibili solamente in SD (se non tramite l’applicazione Premium Play, in tal caso si parla di HD).

Lo Sport, ed in particolare il calcio, sono un lontano ricordo, ad oggi l’abbonamento include solamente i due canali di Eurosport.

Due pro e due contro vi separano dall’abbonamento di Mediaset Premium, a voi la scelta definitiva e finale.