Come già anticipato nei giorni scorsi, oggi la nota azienda Vivo ha finalmente annunciato sul mercato il suo attesissimo Vivo Apex 2019. Si tratta di un prototipo di quello che potrebbe essere a tutti gli effetti uno smartphone davvero rivoluzionario. Non ci sono, infatti, né tasti fisici, né connettori e, soprattutto, nessuna fotocamera anteriore.

 

Vivo Apex 2019: un vero Full Display con sensore biometrico a tutto schermo, ma senza fotocamera frontale

Quest’anno l’azienda Vivo è riuscita a replicare il successo riscosso durante la scorsa fiera mondiale del Mobile World Congress 2018. Qui, infatti, presentò per la prima volta il suo Vivo Apex, un prototipo di quello che abbiamo potuto ammirare, poi, con il Vivo Nex.

Oggi, come già anticipato, Vivo ha fatto il bis. Ha infatti annunciato ufficialmente il nuovo Vivo Apex 2019. Sottolineiamo che si tratta ancora di un prototipo ma, come lo scorso anno, le premesse ci sono tutte.

Vivo Apex 2019 è caratterizzato sul fronte dalla totale presenza del display su tutta la superficie disponibile. Non vi è infatti alcuna traccia di una capsula auricolare o della fotocamera frontale. Non essendoci nessuna fotocamera frontale, resta un dilemma come l’azienda risolverà la questione. Per sbloccare lo smartphone, all’utente non resterà che utilizzare il sensore biometrico integrato nel display. Da sottolineare come questo sensore sia stato esteso a tutta la superficie del display.

Leggi anche:  Vivo iQOO avrà un sensore biometrico integrato nel display di sesta generazione

Sullo smartphone, oltre all’assenza della fotocamera anteriore, non troviamo nessun tasto fisico e nessun connettore per la ricarica. Su un lato, infatti, sono presenti esclusivamente tre tasti virtuali che servono ad accendere e spegnere il dispositivo e a regolare il volume. Per quanto riguarda la questione della ricarica del device, Vivo ha pensato ad una ricarica magnetica (come quella che si utilizza oggi per caricare gli smartwatch).

Il resto delle specifiche tecniche sono ovviamente da un top di gamma. SoC Snapdragon 855 di Qualcomm, 12 GB di memoria RAM e 256 o 512 GB di storage interno, supporto alla connettività 5G e tanto altro.

Vivo Apex 2019, come già detto, è ancora un prototipo. L’azienda non ha infatti ancora reso noto quando sarà effettivamente pronta a presentare sul mercato uno smartphone concreto con queste specifiche tecniche. Quasi sicuramente lo smartphone dell’azienda che scaturirà da questo prototipo sarà l’erede del Vivo Nex.