IPTV: Le Iene mettono in guardia gli utenti dalle multe che però reagiscono diversamente

La campagna che le grandi aziende hanno avviato contro il fenomeno IPTV, sta certamente ottenendo qualche piccolo risultato. Non si fa però in tempo a debellare qualche host, che subito ne rispuntano fuori nuovi, tutti pronti ad accogliere migliaia di utenti.

Questo ha fatto sì che la Pay TV legale perdesse appeal in questi ultimi due anni ed infatti molte persone riescono a fare tranquillamente a meno di abbonamenti legali. Ci riferiamo a Sky, Premium ma anche a DAZN e Netflix. L’IPTV è stata perfettamente analizzata da Le Iene, trasmissione che ha lanciato quasi un’inchiesta per capire come funzionasse il tutto.

 

IPTV: Le Iene avvisano gli utenti cercando di sensibilizzarli ma la loro reazione è nettamente diversa, ecco cosa sta succedendo

Vestendo i panni di un fenomeno illegale, l’IPTV non poteva non far gola agli utenti che ad oggi pur di risparmiare sono davvero pronti a tutto. In questa situazione abbiamo visto come in molti abbiano sottoscritto i nuovi abbonamenti illegali, innamorandosene a tal punto da non lasciarli più.

Le Iene, oltre ad aver descritto il fenomeno parlando anche delle modalità atte ad ottenere il servizio, hanno provato anche a mettere tutti in guardia. Ci sono delle multe molto salate per chi viene beccato, ed allo stesso tempo le grandi aziende non potranno più in futuro offrire un supporto brillante. Di tutta risposta, pare che il servizio trasmesso qualche mese fa, non abbia fatto altro che portare pubblicità all’IPTV. Le richieste sono nettamente aumentate, così come è stata intensificata anche la task force contro gli utenti illeciti.