I servizi a pagamento possono prosciugare velocemente il credito telefonico, specie se non si è al corrente del servizio a valore aggiunto che è stato attivato sul proprio numero. Nella maggior parte dei casi, infatti, questi servizi aggiuntivi ad abbonamento vengono attivati inconsapevolmente dagli utenti mentre si naviga su Internet. In altri casi, invece, vengono attivati automaticamente dall’operatore telefonico sulla SIM nel momento di sottoscrizione del contratto.

Servizi a pagamento: ecco come gli operatori telefonici ti svuotano le tasche

I servizi a pagamento rappresentano un vero fastidio per gli utenti mobile, soprattutto se si considera che spesso ci si accorge troppo tardi di questi servizi aggiuntivi che vengono inconsapevolmente attivati sul proprio numero di telefono, quando ormai il credito è stato prosciugato più e più volte. Talvolta possono essere delle vere e proprie truffe mangia-credito. Che si tratti di contenuti per adulti, di oroscopo, news, meteo, suonerie o giochi online, come è stato detto in precedenza, vengono spesso attivati inconsapevolmente dagli utenti mentre questi navigano in rete, andando su pagine web sospette o cliccando per sbaglio su banner pubblicitari che spuntano fuori dal nulla. In altri casi, invece, sono stesso gli operatori telefonici che attivano i servizi a pagamento nel momento di sottoscrizione del contratto.

Leggi anche:  TIM, il gestore promette un rimborso per chi ha attivato questo servizio

Servizi a pagamento: come disattivarli e come difendersi dall’attivazione inconsapevole

Difendersi dall’attivazione inconsapevole dei servizi a pagamento è possibile, così com’è possibile richiederne la disattivazione laddove ci sia un servizio attivo. Quasi tutti gli operatori telefonici, infatti, permettono di bloccare in via preventiva l’attivazione di un qualsiasi servizio a pagamento. Per richiedere il blocco preventivo non occorre altro che contattare il centro assistenza dell’operatore telefonico in questione. O ancora, un altro consiglio è di passare alla modalità desktop della pagina web, in modo tale che si possa avere una visuale completa e dettagliata dei contenuti del sito che si sta visitando.

Per quanto riguarda la disattivazione del servizio a pagamento, anche in questo caso occorre mettersi in contatto con un operatore autorizzato del centro assistenza clienti. Se, invece, si vuole procedere autonomamente alla disattivazione del servizio, lo si può fare accedendo alla propria area cliente dalla pagina ufficiale del gestore telefonico e dirigendosi nell’apposita area in cui modificare l’offerta attiva sul numero di telefono.