cloud video Google FotoGoogle Foto ha senz’altro migliorato la nostra vita. Consente di avere spazio cloud illimitato per salvare immagini e video online senza incidere sulla memoria dei nostri dispositivi. Offre l’indubbio vantaggio di contenuti sempre disponibili ovunque e comunque. Ma c’è un però: alcuni video consumano spazio. Se si salvano registrazioni in determinati formati non è possibile contare sullo spazio gratuito.

 

Google Foto: quali video consumano spazio

In merito alla gestione delle spazio cloud per i file Google Foto si era discusso la scorsa settimana, quando si era introdotta la nuova modalità Express in arrivo con aggiornamento. A partire da questo momento si introduce una nuova limitazione per il data saving sul cloud che limita l’azione dei video.

Secondo quanto indicato dallo sviluppatore vi sono dei video che occupano spazio in quanto riportano un formato non ufficialmente supportato. Si parla in particolare dei file in codifica VOB o RAW non particolarmente utilizzati in ottica mobile. Caricare file di questo tipo da PC o smartphone richiede un’enorme mole di dati che non verrà inclusa nel pacchetto gratuito disponibile per l’utente.

Leggi anche:  Youtube si aggiorna: in arrivo tante novità per tutti gli utenti

Allo stesso modo si indicano i formati compatibili Google Foto per i quali si offre spazio illimitato e sempre gratuito:

  • .mpg,
  • .mod
  • .mmv
  • .tod
  • .wmv
  • .asf
  • .avi
  • .divx
  • .mov
  • .m4v
  • .3gp
  • .3g2
  • .mp4
  • .m2t
  • .m2ts
  • .mts
  • .mkv.

Questi, al contrario dei precedenti, sono molto utilizzati. Si può fare un rapido controllo sul tipo di file che abbiamo salvato sul cloud. In questo caso basta interrogare questo indirizzo che mostra l’elenco di tutti i video non supportati salvati sul profilo personale. Si può decidere di scaricarli in locale o di eliminarli del tutto per liberare spazio.

Una guida esaustiva viene fornita dalla stessa Google all’interno della sua pagina ufficiale di supporto tecnico.