velocità 4G ItaliaSi discute del 5G, potente fautore di una già annunciata rivoluzione della rete che sgominerà la presenza dell’attuale 4G in Italia. Ne abbiamo parlato in modo approfondito esaminando pro e contro di questa innovativa tecnologia di networking. Ma restiamo con i piedi per terra e poniamoci una domanda “Quanto sappiamo veramente del 4G? È tutto lo stesso per qualsiasi operatore?“. Molti di voi lo avranno provato sulla loro pelle, mentre per gli altri la risposta resta un secco NO. Scopriamo perché valutando i risultati dei test sulle reti degli operatori.

 

Il migliore 4G in Italia è di…

Iniziamo dicendo che ci sono due modi diversi per valutare l’attuale segnale di rete in alta velocità. Uno è la velocità, l’altro la copertura. Veloce non significa più presente e viceversa. Tale affermazione si concretizza in due fatti evidenziati dai test condotti da Open Signal sui flussi di rete dei vari provider locali in Italia.

Il risultato che emerge è questo: Vodafone ha il miglior 4G per velocità, mentre TIM ha la migliore copertura 4G. Ciò vale anche per gli MVNO dei rispettivi operatori, cosicché possiamo affermare con cognizione di causa che anche i rispettivi ho. mobile e Kena Mobile godono dei medesimi privilegi al di là dei limiti imposti alla banda in download ed upload. In questo contesto, come sono messi Wind e Tre, ma soprattutto Iliad?

Leggi anche:  TIM, Wind Tre, Vodafone o Iliad: chi è più veloce in connessione 3G e 4G

Per quanto riguarda l’esperienza Wind e 3 Italia abbiamo molto da discutere. Wind occupa il terzo posti del podio degli operatori e 3 Italia cede il posto ad Iliad ora quarto classificato. Nel 2019 la situazione cambierà di certo, a causa delle nuove antenne Iliad 4G Plus che abbandoneranno il discutibile RAN WindTre.

In definitiva si deve considerare questo: non è tanto importante quale offerta si sceglie (ne abbiamo a decine che si rinnovano in prezzi e bundle ogni settimana) ma perché la si sceglie. Avere 50 GB e non riuscire ad usarli è frustrante. Il nostro personale consiglio resta sempre lo stesso: verificate che la vostra zona sia coperta dal segnale 4G, sebbene le mappe non vi possano dare, in molti casi, la certezza assoluta.