netflix-storiaDella grandissima varietà di serie tv e film disponibili ormai ne sono a conoscenza tutti. Netflix negli anni ha progressivamente consolidato il ruolo di assoluto protagonista nel campo della distribuzione di contenuti in streaming. Da quando ha cambiato volto nel 2008, è riuscito ad accaparrarsi porzioni di mercato impressionanti, tanto da costringere le storiche aziende del settore a cambiare la propria linea commerciale, e spesso addirittura a trovare accordi con la piattaforma.

Possedere un pubblico così vasto però, vuol dire anche avere molte responsabilità, considerando anche le esigenze che i vari utenti rivendicano verso Netflix. Di recente però in molti stanno manifestando il proprio malcontento riguardo la cancellazione, parziale o totale, di moltissime serie, alcune già andate in programmazione, altre ancor prima di andare in onda.

La lista con le serie eliminate su Netflix

Marvel’s Luke Cage (Netflix) è stata eliminata dopo due stagioni; Orange Is The New Black (Netflix) è stata cancellata dopo sette stagioni.; Iron First (Netflix) è stata eliminata dopo due stagioni; Dietland (AMC) è stata cancellata ufficialmente; Outcast (Cinemax) eliminata dopo due stagioni; I’m dying up here (Showtime) cancellata dopo due stagioni; American Woman (Paramount Network) eliminata dopo la prima stagione; The Mayor è stata eliminata durante la prima stagione; The Royals (E!) cancellata dopo la quarta stagione; Shooter (USA Network) eliminata dopo tre stagioni;The Dangerous Book For Boys (Amazon) cancellata dopo la prima stagione; Master of None (Netflix) eliminata dopo la seconda stagione; Arrested Development (Netflix) eliminata dopo cinque stagioni; Freakish (Hulu) cancellata dopo due stagioni.

Leggi anche:  Vodafone, gli utenti possono esultare con un inatteso regalo di fine anno

Altre serie come abbiamo anticipato prima, verranno cancellate solo in parte:
verranno eliminate l’undicesima e la dodicesima stagione dei Griffin; le prime tre stagioni di How I met your mother; fino alla quinta stagione di Modern Family; fino alla terza stagione New Girl; fino alla sesta stagione Sons of anarchy; la prima e la seconda stagione di The Americans.

Le serie tv elencate non sono affatto poche, ma considerando l’enorme vastità di contenuti presenti sulla piattaforma, passano quasi in secondo piano. Pagando una cifra mensile piuttosto contenuta infatti, si ha la possibilità di accedere ad una programmazione che soddisfa i più svariati gusti. Ricordiamo infatti che Netflix propone tre pacchetti di abbonamento diverso:

Pacchetto Base
: previsto un costo di 6,99 Euro mensili senza il servizio HD e ultra HD. La visione viene trasmessa su un dispositivo.
Pacchetto Standard: include un costo di 10,99 Euro mensili ed è consentita la visione in HD su due dispositivi contemporaneamente.
Pacchetto Premium: presente un costo di 13,99 Euro mensili con visione in HD e ultra HD. Si possono utilizzare quattro dispositivi contemporaneamente.

Se consideriamo un gruppo di quattro amici che decide di mettersi d’accordo per usufruire del Pacchetto Premium, ad esempio, il costo mensile arriverà soltanto a 3,49 euro per ogni utente. A queste cifre viene facilissimo intuire il perché Netflix abbia ormai ampiamente superato i 110 milioni di abbonati in tutto il mondo.