LG smartphone pieghevole

Gli smartphone pieghevoli sono sempre più vicini e in rete iniziano ad apparire un numero incredibile di brevetti che descrivono i diversi form factor che i big del mercato stanno studiando per i loro dispositivi. Tra questi c’è anche LG che sta valutando diverse possibilità per il suo smartphone pieghevole.

Nel brevetto in questione LG descrive un display flessibile che avvolge interamente il telaio. Questo significa che, una volta piegato, il dispositivo può essere utilizzato proprio come uno smartphone tradizionale che vanta uno schermo con bordo curvo in pieno stile Samsung.

 

LG e la sua idea di smartphone pieghevole: Flex sarà davvero così?

In questa configurazione la parte posteriore del display si spegne automaticamente. Quando lo smartphone è dispiegato, invece, gli utenti possono accedere ad un display generoso molto vicino alle dimensioni di un tablet. La proprietà intellettuale parlare della possibilità di attaccare magneticamente questa parte dello schermo al retro della scocca.

Leggi anche:  Bixby 3.0 è già in cantiere: l'obiettivo è debuttare sul Galaxy F pieghevole

Poiché i dispositivi pieghevoli devono ancora essere lanciati sui mercati di tutto il mondo, l’utilità di questi gadget tecnologici è ancora in gran parte poco chiara. Tuttavia, con i primi modelli che arriveranno all’inizio del 2019, come Galaxy F, non passerà molto tempo prima che marchi come LG ma anche Samsung e Huawei inizino a mostrare questi vantaggi.

Il mese scorso il leaker per eccellenza Evan Blass ha rivelato che il primo smartphone pieghevole di LG sarebbe stato annunciato al CES 2019 all’inizio di gennaio. Il suo design e le specifiche rimangono sconosciute ma secondo un recente deposito di marchi, potrebbe chiamarsi LG Flex.