5G velocità e costi altissimi

Molto presto arriverà il tanto bramato 5G anche in Italia. L’aspettativa maggiore è ovviamente sulla velocità di connessione maggiore rispetto al 4G, una densità di smartphone collegati a una stessa cella e, da ultimo, la risoluzione di alcuni problemi della tecnologia precedente. Il nodo centrale di tanto sfarzo saranno però le tariffe, su cui al momento gli operatori di telefonia mobile mantengono il più stretto riserbo.

Stando alle fonti attuali, intanto, Tim dovrebbe essere il primo operatore ad offrire il 5G ai consumatori, seguito a ruota come al solito da Vodafone e Wind. Sembra che tutti i gestori vogliano offrire una connessione illimitata, mettendo fine di fatto al concetto di Giga nei bundle tariffari.

Ma come sarà possibile avere Giga illimitati? Quale sarà l’ammontare delle tariffe con piani così generosi?

 

5G: tariffe altissime

Quando si vuole il meglio si deve anche essere disposti a pagare per averlo. Infatti, si presume che il costo minimo mensile di un bundle 5G sarà di circa 50 euro. Un prezzo davvero senza senso alla luce degli ultimi mesi a cui siamo stati abituati ad offerte di 30/40 Giga al mese sotto i 10 euro.

Leggi anche:  5G: la velocità di navigazione sarà incredibile e con una copertura mai vista prima

Naturalmente siamo ancora allo stato di rumor, nulla in merito è stato ancora verificato. Nel caso, però, in cui tutto ciò fosse vero, si verrebbe a creare una situazione estremamente interessante. Vincerà la nostra golosità per un’offerta con internet illimitato, non importa il prezzo? Sarà bello commentare la risposta.

Giga illimitati, velocità impressionanti e copertura praticamente ovunque sul territorio. Se la tecnologia ha assunto un’importanza nella nostra vita quotidiana tale da superare l’aspetto economico, allora gli operatori del 5G avranno lauti guadagni. Se invece prevarrà, come è lecito, l’idea di non rinunciare a tariffe vantaggiose a prezzi sotto i 10 euro, allora il 5G diventerà connessione per pochi, vanificando gli investimenti di Tim, Vodafone, Wind 3 e Iliad.