Bitcoin, la criptovaluta digitale più popolare al mondo, festeggia il suo decimo compleanno. È anche l’argomento di un nuovo documento di ricerca che afferma che Bitcoin potrebbe diventare il peggior contributore al cambiamento climatico sul pianeta.

Un nuovo documento pubblicato sulla rivista Nature Climate Change, suggerisce che, se il Bitcoin viene adattato a un ritmo simile a quello con cui altre tecnologie sono state adattate, allora la sua traiettoria si tradurrà in un risucchio energetico più di qualsiasi altra cosa al mondo. Il settore minerario potrebbe essere il solo responsabile delle emissioni di carbonio che spingono la terra a scaldarsi di due gradi Celsius entro il 2033, sostiene la stampa. È noto che l’aumento di due gradi ha il potenziale per essere un limite per la salute ambientale, con conseguenze catastrofiche se e quando raggiungeremo quel livello di riscaldamento.

L’intensità energetica è parte integrante del sistema. I bitcoin possono esistere solo se un computer li “estrae”, il che significa che il computer deve risolvere complesse equazioni matematiche, aspirando elettricità. La criptovaluta non può essere prodotta facilmente o economicamente, il che significa che è improbabile che venga estratta così rapidamente da perdere valore. C’è anche un limite alla produzione di Bitcoin: ci saranno solo 21 milioni in totale. L’estrazione mineraria di un bitcoin “potrebbe richiedere l’energia che serve per alimentare la tua casa per mesi”, ha dichiarato Jon Truby, direttore del Centro per la giustizia e lo sviluppo presso la Qatar University. “In questo momento, non è sostenibile”.

Leggi anche:  L'account Twitter di Elon Musk e Target hackerati per sottrarre bitcoin agli utenti

La celebre criptovaluta dei Bitcoin potrebbe uccidere il nostro pianeta a causa dell’energia di cui necessita

È difficile prevedere il futuro del Bitcoin: è altamente volatile e talvolta vale meno della quantità di denaro. La difficoltà dell’equazione che il computer deve risolvere può anche far sì che i bitcoin minerari richiedano più energia. Molti economisti suggeriscono che il valore aumenterà, ed è possibile che la tecnologia possa anche migliorare l’efficienza mineraria in futuro. Alcuni sostengono che il denaro contante sia anch’esso dannoso per l’ambiente.

L’efficienza mineraria sta migliorando parecchio”, ha detto Camilo Mora, autore principale dello studio. “Questo perché guadagni più soldi lì. Quindi è qualcosa che le compagnie minerarie hanno cercato di spingere al massimo”. Tuttavia, il sig. Mora avverte che supponendo che l’attività mineraria diventerà significativamente più efficiente, è ancora un rischio enorme. Ci sono molte altre opzioni che richiedono equazioni informatiche meno complesse da risolvere e richiedono quindi meno energia. Bitcoin potrebbe aggiungere più transazioni per equazione risolta. Mr Truby ha detto: “Se continuiamo così – sì, ucciderà il pianeta”.