Tariffe 5G

Con la chiusura dell’asta del 5G, gli operatori di telefonia mobile stanno approntando le tecnologie per il lancio dei servizi consumer per la nuova generazione di frequenze. Sappiamo ancora poco della potenzialità di una connessione illimitata ad alta velocità sempre disponibile. Ma quello che ci preme capire è anche il costo di un servizio di rete di questa qualità, perché gli utenti sono desiderosi di abbracciare il 5G ma non a prezzi fuori mercato. 

La telefonia mobile attuale è fatta di tariffe a prezzi stracciati che offrono minuti e Giga in 4G quasi impossibili da consumare in un mese. Considerando che il prezzo medio è circa 8 euro per ogni pacchetto, potete capire bene che se il 5G si muovesse nella direzione opposta, allora ci sarebbe una vera stangata per gli utenti. 

 

5G: quanto ci costerà averlo?

Facendo un raffronto con i paesi europei che già hanno la connessione 5G attiva, possiamo supporre che gli standard attuali della telefonia mobile italiana non è pronta a sostenere costi così grandi. In Finlandia l’operatore telefonico Elisa Oyj offre il 5G a circa 45 euro al mese!

Leggi anche:  Sky entra nel mondo della telefonia: Tim, Wind 3, Vodafone nel caos

Quindi, al debutto del 5G in Italia previsto per il 2020, potremmo ritrovarci tariffe che superano i 40 euro a meno che gli operatori di telefonia non trovino una soluzione. Tim, Wind 3, Vodafone, Iliad conoscono già il problema dei costi realizzativi che gravano sull’utente finale. Utente il quale non solo deve trovare il 5G economicamente sostenibile ma anche vantaggioso al punto da non poterne fare a meno. Il prossimo anno cominceranno le grandi manovre dei gestori italiani e staremo a vedere cosa ne uscirà.