FacebookFacebook sta sviluppando i propri chip con Realtà Aumentata (AR), come indicato da una manciata di annunci che sono emersi online nel corso di questo mese. La società è alla ricerca di ingegneri specializzati nella progettazione di chip che desidera progettare tramite Facebook Reality Labs, un’unità precedentemente nota come Oculus Research.

L’azienda afferma esplicitamente che sta cercando persone che abbiano familiarità con tutte le fasi dello sviluppo dei chipset. Embedded Software Engineer e Silicon Prototyping and Emulation Engineer sono tra i ruoli correlati che FRL sta attualmente cercando di riempire. Facebook ha sollecitato l’AR come uno dei componenti principali della sua strategia di contenuti a lungo termine da diversi anni a questa parte.

Pare che Facebook abbia deciso di fare un ulteriore passo avanti producendo i propri chip AR

Tra filtri live e maschere facciali, la società sta già sfruttando al massimo le tecnologie attualmente disponibili. Ma ora sembra che si stia muovendo verso lo sviluppo dell’hardware. Il cambiamento di strategia indica che un headset AR è in lavorazione o per lo meno in esame. A condizione che Facebook abbia iniziato da poco il progetto, è probabile che ci vorranno anni prima che il suo attuale sforzo si traduca in qualsiasi tipo di prodotto commerciale.

Leggi anche:  Facebook: documenti imbarazzanti pubblicati dal Parlamento Britannico

L’esistenza di un progetto simile presso l’unità VR e AR di Facebook suggerisce che l’azienda sta facendo una scommessa più ampia sull’hardware. Soprattutto in considerazione di come si prevede di lanciare la sua prima gamma di altoparlanti intelligenti dotati di display entro la fine dell’anno. Con la tecnologia AR ancora ai primi passi, l’azienda può permettersi di sperimentare su misura in quanto non ha la necessità di fornire soluzioni commerciali in qualsiasi momento. Può sempre ricorrere a un fornitore di terze parti se fosse necessario.