backup AndroidFare il backup dei dati Android dovrebbe diventare un’abitudine per tutti. Il rischio che i nostri dati vengano persi per una qualsiasi ragione è piuttosto elevato. Specialmente se si considera che siamo pur sempre in presenza di dispositivi mobili che potrebbero danneggiarsi senza preavviso o essere persi e rubati.

Proprio come faremmo con i file salvati sul nostro PC Windows, è opportuno disporre un piano preciso per il salvataggio di foto, video, registrazioni vocali, documenti. Lo si può fare localmente trasferendo il tutto su un hard disk oppure in cloud, così da avere un backup che è possibile recuperare in ogni momento.

In qualsiasi caso la costante restano le applicazioni ed oggi vogliamo proporvene tre che mettono al sicuro i ricordi ed i documenti importanti salvati nei mesi e negli anni. Molto bene, procediamo.

 

Backup Android: operazioni preliminari

Prima di passare all’azione consideriamo che esistono sistemi che effettuano il backup Android al posto nostro. Questo è il caso delle immagini che Google Foto salva nel suo cloud illimitato e gratuito. Se non vogliamo occupare spazio su microSD ed abbiamo i dati del nostro account è facile recuperare tutto dopo una formattazione o su un nuovo telefono.

La stessa cosa si potrà dire di Whatsapp, che a partire dal mese di novembre 2018 garantirà una nuova opzione per il salvataggio delle chat e dei contenuti multimediali.

 

Effettuare il backup dei dati Android

Fatta questa doverosa premessa andiamo a scoprire quali siano le migliori applicazioni backup Android che lo store di Google Play offre in maniera totalmente gratuita per utenti che non hanno fatto il root del telefono.

 

Helium

Senza sbloccare i diritti di amministratore del telefono e senza modifiche Android è possibile contare sull’azione di Helium. Grazie a quest’app disponibile sia per smartphone che per PC, saremo in grado di salvare SMS, contatti e dati di qualsiasi tipo sia su microSD che online. Si procede per gradi.

  • scarichiamo l’app su telefono
  • installiamo la versione Desktop
  • preleviamo i driver del telefono su PC
  • attiviamo la funzione di Debug USb dalle Impostazioni del telefono alla voce Opzioni Sviluppatore (cui si accede con 7 tap su Numero Build sotto Impostazioni > Info Telefono)
  • colleghiamo il telefono al computer
Leggi anche:  Tor Browser è arrivato anche sugli smartphone Android

Una volta completata la precedente procedura siamo pronti per salvare tutto tramite una semplice interfaccia che ci guida al backup dei dati. L’applicazione è gratuita anche se esiste una variante Premium che elimina le pubblicità in-app ed offre più strumenti. Per ciò che dobbiamo fare la versione Free è più che sufficiente.

Helium - App Sync and Backup
Helium - App Sync and Backup

 

Titanium Backup

Qui si rientra nel campo delle app d’élite per il salvataggio dei dati. L’app consente interventi mirati e più profondi per il salvataggio dati. Ciò implica necessariamente la presenza dei diritti di root. La versione Premium costa 6,49 euro ma offre una marea di possibilità. La versione Free farà comunque al caso nostro ed in pochi tap tutti i dati in memoria saranno salvati efficacemente.

L’interfaccia è fin troppo minimal ed un minimo errore potrebbe costarci caro. Procedete coscienti che la chiusura o la disinstallazione di app di sistema porta a conseguenze imprevedibili ed inevitabili. Per il semplice salvataggio dati non si corrono pericoli e si potranno salvare i file su SD o anche in cloud. Un’affermazione che vale sia per le normali app che per quelle di sistema.

 

App backup Restore

Rispetto a Titanium backup la situazione in chiave grafica migliora nettamente. La gradevole UI lascia il posto ad un’app che fa il suo dovere. Possiamo trasferire i file e prelevare copie di backup per file APK da riutilizzare in futuro. Ci sembra doveroso informarvi del fatto che l’applicazione non è stata concepita per il trasferimento dei dati e delle impostazioni delle app ma piuttosto per i file APK.

Possiamo trasferire ogni tipo di app, contatti, SMS e registro chiamate. L’app è gratis benché esista una versione a pagamento che elimina gli ads pubblicitari e si completa con l’aggiunta di più funzionalità.

Quale pensate sia, tra queste, la migliore applicazione per salvare i dati Android su hard disk, chiavetta o in cloud? Avete altre proposte? Diteci la vostra nei commenti.