mediatek helio

Questa è la parte dell’anno in cui i diversi produttori iniziano a presentare i nuovi processori per i propri dispositivi, per lo meno quelli più importanti. Alla fine di agosto Huawei presenterà il nuovo SoC di punta, il Kirin 980 e, tra non molto, Qualcomm dovrebbe presentare lo Snapdragon 855 mentre da non molto ha svelato il 670. Per Apple la situazione è un attimo diversa, ma anche loro tra poco inizieranno ad usare il nuovo A12 con processo a 7 nm; per Samsung non si sa molto, ma per l’Exynos 9820 non dovrebbe mancare più di tanto. Chi manca a questo punto? MediaTek con i suoi Helio.

 

MediaTek Helio P80 e P90

Il chipset attuale è il P60 è dedicato alla fascia media. È stato usato soprattutto da compagnie cinesi come Oppo,Vivo e Xiaomi; l’Oppo F9 rilasciato da poco sfrutta proprio questo processore. È composto da quattro core Cortex-A73 e quattro core Cortex-A53 le cui velocità di clock sono di 2 GHz; la grafica è basata sulla GPU Mali-G72 MP3 da 800 MHz.

Leggi anche:  Ulefone T2: 8 GB di memoria RAM e display da 6.7"

Secondo il noto leaker Roladn Quandt, la compagnia sarebbe attuale al lavoro sui due successori, l’Helio P80 e il P90, saltando completamente il P70; l’uomo ha anche aggiunto che entrambi sono già stati ordinati da Oppo per alcuni smartphone.

È difficile dire se MediaTek abbiamo deciso di abbandonare la fascia alta, ma la produzione di due per la fascia media potrebbe significare qualcosa. L’anno scorso aveva lanciato l’Helio X30, un SoC dedacore, ma non è andato per niente bene e non si sa se arriverà mai il successore.