L’Asus ZenFone 5Z è uno smartphone top gamma che punta a competere non solo con il OnePlus 6, ma anche con i grandi del settore quale Galaxy S9 e LG G7 ThinQ. Il device è stato annunciato al Mobile World Congress di febbraio e nella nostra recensione completa ci ha sorpreso per prestazioni, consumi, qualità costruttiva e, perchè no, anche per il prezzo – di molto inferiore rispetto ai competitors.

D’altronde, questo prodotto è lo Snapdragon 845 più economico sul mercato. Recentemente, poi, il telefono ha ricevuto il suo primo aggiornamento importante dal momento del lancio, con il changelog che si concentra prevalentemente sulla fotocamera e correzioni di bug; nella fattispecie, ora Zenfone 5Z offre la possibilità di acquisire immagini in formato RAW.

 

Asus ZenFone 5Z: tanti miglioramenti alla fotocamera

L’aggiornamento di ZenFone 5Z porta anche la modalità panorama – una modalità foto standard sulla maggior parte dei dispositivi Android, quindi è sorprendente vedere Asus distribuire tale funzionalità con un aggiornamento. Ancor più interessante, l’update migliora le prestazioni della fotocamera su tutta la linea.

Leggi anche:  Android 9.0 Pie: tutti i modelli Samsung, Huawei, LG, Sony e Xiaomi che si aggiorneranno

In termini di caratteristiche tecniche, ricordiamo, l’Asus ZenFone 5Z ha una doppia fotocamera  posteriore dotata di un sensore principale da 12 megapixel ed uno secondario – grandangolare – da 8 megapixel. Può registrare video in 4K a 60fps.

Il changelog dell’aggiornamento menziona anche una migliore nitidezza e ottimizzazione della messa a fuoco automatica; sono state altresì migliorate l’esposizione automatica, HDR e la registrazione video. Gli utenti possono ora attivare / disattivare l’EIS e il flash può essere utilizzato in modalità Pro.

Infine, l’aggiornamento migliora la stabilità del Wi-Fi e corregge alcuni bug noti.