Ci sono state molte discussioni riguardo la backplate trasparente di Xiaomi Mi 8 Explorer Edition; da una parte l’azienda afferma che si tratta di una scheda vera, mentre altri hanno ipotizzato si tratti, in realtà, di un adesivo. Oggi, un teardown rivela tutta la verità.

Come sempre, la verità sta… nel mezzo. La società non ha inserito un adesivo sotto il pannello trasparente, questo le va riconosciuto; però, parliamo comunque di componenti non funzionanti, essendo una placca 3D – pur realizzata con resistori e condensatori reali. Fondamentalmente, la cinese ha inserito questa board sopra le componenti del telefono, e lo ha fatto per un mero fattore estetico. Il video di teardown ha una durata di circa 16 minuti e mostra l’intera procedura di disassemblaggio di Xiaomi Mi 8 Explorer Edition.

 

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition: arriva il primo teardown

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition è lo smartphone Xiaomi più potente di sempre, sebbene esteticamente sia abbastanza simile al Mi 8. Al suo interno troviamo un processore octa-core Snapdragon 845, con 8GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Il telefono è dotato di un display Super AMOLED fullHD da 6,21 pollici e una batteria non rimovibile da 3.000 mAh. Android 8.1 Oreo è preinstallato sul dispositivo, assieme alla skin MIUI di Xiaomi – al momento in versione 9, ma presto arriverà MIUI 10. Il device è il primo Android ad essere caratterizzato da un sistema di riconoscimento facciale 3D, simile al Face ID di Apple, ed è altresì dotato di un sensore di impronte digitali in-display.

Se desideri saperne di più su Xiaomi Mi 8 Explorer Edition clicca QUI.